tavolo il 5 maggio

Ad Aprilia le scuole superiori scoppiano e i dirigenti di Meucci e Rosselli promuovono il terzo polo

Laura De Angelis: "Pensiamo ad una formazione ad hoc per il territorio, gli Industriali sono con noi"

APRILIA – Le scuole superiori di Aprilia non riescono più ad accogliere tutti gli studenti. Troppo poche, nonostante la mole di alunni, per una popolazione che ha da tempo superato i 70mila abitanti. Colpa della mancata programmazione da parte delle autorità competenti. Per questo, i dirigenti scolastici del polo liceale Antonio Meucci, Laura De Angelis e del polo tecnologico Carlo e Nello Rosselli, Ugo Vitti, hanno deciso di comune accordo di promuovere la costituzione di un tavolo che possa portare alla realizzazione di un terzo polo scolastico. E di più.

Impossibilitati ad accogliere tutti, appoggiati anche dalle presidenti dei rispettivi Consigli d’Istituto, Elisabetta Borrelli e Nicoletta De Rossi, hanno contattato l’Associazione degli Industriali per capire se ci fosse anche un interesse delle imprese a indicare dei percorsi formativi attinenti alle esigenze del territorio con l’obiettivo di ampliare l’offerta, invece di duplicare indirizzi già esistenti. E la risposta è stata “si”. L’interesse c’è, e risponderebbe anche ad una istanza espressa dagli stessi studenti spesso “costretti”, per comodità, a scegliere le scuole della città, ma con tutt’altre ambizioni e inclinazioni.

“Già negli anni scorsi – spiega la professoressa De Angelis parlando anche a nome del collega Vitti –  come anche per le iscrizioni dell’anno 2021/22, è stato necessario applicare dei criteri selettivi che non hanno consentito a tanti studenti di frequentare i nostri
Istituti. Siamo stati costretti a rifiutare molte istanze, con immaginabili malcontenti da parte dei genitori e dell’opinione pubblica.
Nel considerare anche la vocazione agricola ed industriale di questo territorio, inoltre, l’offerta formativa attuale risulta insufficiente a rispondere alle esigenze del mercato del lavoro. La problematica è ormai strutturale e non più rinviabile: necessita di un intervento
determinato e corale per essere risolta”.
Se ne parlerà in un tavolo al quale sono state invitate a partecipare tutte le istituzioni, dalla Regione Lazio, al Prefetto di Latina, il Presidente della Provincia (l’ente competente per l’edilizia scolastica delle secondarie di secondo grado), L’ufficio scolastico provinciale e tutte le associazioni di categoria che possano avere un interesse al progetto.  L’appuntamento è per il 5 maggio alle ore 15.00 presso il Liceo Meucci di Aprilia.
“Siamo consapevoli si tratti di un progetto ambizioso ma, grazie all’impegno congiunto di tutti noi, potrà realizzarsi”, sottolinea la dirigente del Meucci che questa mattina è stata con noi su Radio Immagine.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto