incidente sul lavoro

L’operaio di Cisterna morto in cantiere, Fillea Cgil: “Sicurezza prima di tutto”

Il 55 enne lavorava in un cantiere stradale

CISTERNA DI LATINA – Un operaio di 55 anni residente a Cisterna è morto travolto da un camion che si stava muovendo in retromarcia, mentre svolgeva lavori all’interno di un cantiere stradale a Pomezia. Per Mario Prosperi non c’è stato nulla da fare.  La Camera del Lavoro di Frosinone e Latina insieme alla Fillea Cgil del territorio esprimono tutto il loro cordoglio alla famiglia del lavoratore.
“Neanche un mese fa -dichiara Alessio Faustini, Segretario Generale della Fillea Cgil di Frosinone e Latina- lanciavamo un appello nazionale al Presidente Mattarella, da sempre sensibile su questo tema, al Presidente Draghi e al Ministro del Lavoro Orlando per dire
basta alle morti sul lavoro in un settore che ha visto aumentare gli incidenti mortali del 180% rispetto al 2020.”
“Ribadiamo – conclude Giovanni Gioia, Segretario Generale della Cgil di Frosinone e Latina- la necessità di mettere al centro dell’organizzazione del lavoro la tutela della salute e della sicurezza di chi lavora”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto