verso le amministrative 2021

Giovanna Miele al centrodestra: “Si metta fine al balletto di candidature”

L'esponente politica che ha abbandonato FI era stata indicata tra i papabili

 LATINA –  “Il quadro di confusione che emerge rispetto alla proposta politica da offrire alla città per le amministrative 2021 è  preoccupante”. Giovanna Miele eletta con Forza Italia, poi uscita per formare il Laboratorio Identità Futuro, e indicata da una parte del centrodestra come possibile candidata sindaca, invoca “una riunione a Latina con tutte le forze degli schieramenti, che metta fine al balletto delle candidature e trovi una sintesi chiara e convincente per fare alla città una proposta seria in vista delle comunali del 3 e 4 ottobre prossimi. Ma è chiaro  – dice – che se così non fosse  ognuno sarà libero di fare le scelte che meglio ritiene opportune per la nostra amata città”.

In una nota Miele tira la stoccata a quello che chiama il balletto delle candidature: “Non possiamo  continuare a fare politica solo per ruoli, poltrone o vendette; abbiamo il dovere e il diritto di appassionarci e appassionare nuovamente le persone alla politica, perché altrimenti ci mortificheremmo noi stessi per primi. Per il mio gruppo la questione non è Miele sindaco  o altri sindaco.  Il  nostro sostegno al Centrodestra  è possibile solo se le scelte di candidature e programma saranno improntate verso il domani, costruendo da oggi. Siamo convinti che l’unità delle forze di Centrodestra, dei partiti e delle civiche che fanno parte dell’area sia una priorità, ma per raggiungerla servono obiettivi comuni, servono contenuti e soprattutto confronti reali. Il centrodestra esiste solo se connotato da queste caratteristiche. Dopo i disastrosi 5 anni dell’amministrazione Coletta, i cittadini di Latina vogliono voltare pagina ma non per tornare indietro di vent’anni”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto