2021-2023

Sinodo dei Vescovi, la Diocesi di Latina apre i lavori con la Messa a San Marco

Il tema «Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione»

LATINA – La Chiesa pontina è pronta a fare la sua parte per i lavori sinodali avviati la scorsa settimana da papa Francesco. La fase diocesana inizierà domenica 17 ottobre, alle ore 18 nella cattedrale di San Marco a Latina, con la celebrazione della Messa presieduta dal vescovo Mariano Crociata, così come chiesto da papa Francesco alle diocesi nel mondo per arrivare a ottobre 2023, quando si terrà la XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema «Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione». Questa fase è recepita anche dalla Conferenza Episcopale Italiana che avvia così il Cammino sinodale delle Chiese italiane, per la durata di un quinquennio. Un momento storico per la vita della Chiesa poiché per la prima volta i Vescovi discuteranno su un documento elaborato partendo dalla base, dall’ascolto dei fedeli nelle loro comunità più piccole.

«L’interrogativo fondamentale che viene posto a tutti noi – ha spiegato don Enrico Scaccia, Vicario generale e che sarà il referente diocesano per i lavori sinodali – è su come noi realizziamo a livello locale il “camminare insieme”, che a sua volta presuppone appunto una Chiesa sinodale che annuncia il Vangelo, senza dimenticare di comprendere quali sono i passi che lo Spirito ci invita a compiere per crescere nel nostro camminare insieme».

Il lavoro a livello locale sarà portato avanti con una precisa scansione temporale che inizierà da domenica prossima. «Poi, tra questo novembre e il prossimo gennaio si svilupperà la fase dell’ascolto e della raccolta delle riflessioni sulle tematiche poste all’attenzione del Sinodo, che faremo soprattutto attraverso i Consigli pastorali parrocchiali, senza dimenticare altre realtà particolari; il materiale raccolto andrà alla Commissione diocesana che procederà ad una conseguente sintesi e rielaborazione. I singoli temi giungeranno presto in tutte le parrocchie. Il 18 febbraio 2022 si terrà l’Assemblea sinodale diocesana nella quale si condividerà quanto emerso dal lavoro capillare di ascolto portato avanti nelle comunità parrocchiali della Diocesi. La relazione finale sarà inviata alla Conferenza Episcopale Italiana per le successive fasi», ha spiegato don Enrico Scaccia.

Per la fase diocesana il vescovo Mariano Crociata ha nominato una Commissione cui spetterà una funzione di riferimento per le parrocchie e gruppi ecclesiali e poi di elaborare la sintesi del materiale ricevuto. I componenti sono Don Enrico Scaccia, Vicario generale; Maria Grazia Zanda, insegnante di religione; Remigio Russo, francescano secolare.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto