strade pontine

Eccesso di velocità su Pontina, Appia e Flacca, il telelaser non perdona :127 sanzioni e 21 patenti ritirate

Controlli anche sulla Monti Lepini. Il bilancio della polizia stradale: 772 verbali

LATINA – Sono stati 127 nel mese di novembre gli automobilisti multati dalla polizia stradale di Latina per velocità eccessiva o pericolosa. I controlli con il telelaser sono avvenuti grazie a oltre 250 pattuglie sulle statali Pontina e Appia,  e sulle strade regionali 156 dei Monti Lepini e Flacca. Ventuno patenti e 22 carte di circolazione sono state ritirate, mentre i punti-patente decurtati ammontano a 1.722. Il bilancio è stato fatto dalla Stradale coordinata dal comandante provinciale Gianluca Porroni.

Nei trenta giorni di novembre sono stati fermati per verifiche oltre 2.000 veicoli (e circa 3.000 persone) e sono stati elevati anche 772 verbali per violazioni al codice della strada per svariate infrazioni: dall’utilizzo del telefonino alla guida, al mancato uso dei seggiolini per bambini, ma anche per mancanza di copertura assicurativa (una pratica diffusa), o per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.

GLI INCIDENTI –  Sono stati rilevati 54 incidenti, di cui 29 con lesioni (46 sono state le persone che hanno riportato ferite, e non ci sono stati decessi). In  25 casi sono stati causati danni solo alle cose. Per guida sotto l’effetto di alcool o di sostanze stupefacenti, sono stati sanzionati 7 automobilisti, inoltre, la squadra di  polizia giudiziaria ha effettuato verifiche presso le aree di sosta e di servizio sulle principali strade provinciali, svolgendo, controlli amministrativi presso autoricambi, officine ed autodemolizioni. In questo ambito sei persone sono state denunciate all’autorità giudiziaria.

Sono ripresi i controlli ai bus gran turismo con i quali le scolaresche della provincia si recano in gita d’istruzione, così come gli incontri nei vari istituti scolastici: “Vogliamo – dicono dalla Stradale – trasmettere agli studenti i concetti dell’educazione stradale e della legalità sulla rete viaria”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto