lA MISURA

Latina, 19 anni già sorvegliato speciale: il provvedimento chiesto dal Questore Gargiulo

Già da minorenne si era reso responsabile di lesioni, minacce, rapina, estorsione, cessione di sostanze stupefacent

LATINA –   Già da minorenne si era reso responsabile di lesioni, minacce, rapina, estorsione, cessione di sostanze stupefacenti, oggi, all’età di appena 19 anni,  per un ragazzo di Latina detenuto in carcere, è scattata la misura della sorveglianza speciale emessa dal Tribunale di Roma – Sezione Specializzata Misure di Prevenzione. Il provvedimento arriva dopo la  proposta formulata dal Questore di Latina Raffaele Gargiulo, nell’ambito dell’ attività di monitoraggio e prevenzione dei reati contro la persona. Per un anno, il giovane pregiudicato appartenente ad una nota famiglia criminale di Latina, sarà controllato e non potrà uscire di notte nella fascia oraria compresa tra le  21.30 e le  6.30.
“La misura di prevenzione in argomento è stata connotata dall’evoluzione criminale del giovane”, si legge in una nota della Questura di Latina, avendo il ragazzo mantenuto la stessa condotta “anche al raggiungimento della maggiore età, quando ha continuato a commettere reati, mostrando l’indole violenta anche nei confronti dell’ex compagna, arrivando a colpirla con una testata al volto ovvero ferendo con un coltello un altro giovane per motivi di gelosia”.
La sorveglianza speciale applicata nei confronti del ragazzo prevede anche  il divieto di avvicinamento alle parti offese, alle loro abitazioni, ai luoghi di lavoro e ai luoghi solitamente da loro frequentati.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto