La medusa blu invade il litorale da Latina a Sabaudia

Decine di migliaia di esemplari sulla battigia, è la velella vellela

LATINA – Una lunga scia di meduse blu ha invaso la spiaggia da Latina a Sabaudia e fino al San Felice Circeo dove era letteralmente invasa la spiaggetta del porto. Conosciute come “barchetta di San Pietro”, scientificamente “velella velella”, questa piccola medusa, che è carnivora (si nutre di plancton) non ha effetti nocivi per l’uomo, ma  è consigliabile evitare di toccarsi soprattutto gli occhi dopo averle raccolte.

A spingerle sulla spiaggia, considerato che viaggiano in grandi gruppi, sarebbero stati il vento e le correnti. Un fenomeno che sembra aver interessato gran parte del Mediterraneo negli ultimi giorni: 5 giorni fa il mare si è tinto di blu a Cefalù in Sicilia, e lo stesso è accaduto a Malta nelle scorse ore. Nel tratto di costa pontino, però le meduse si sono spiaggiate e ieri erano visibili in lunghe scie sulla sabbia.  Secondo i biologi la presenza massiccia della “velella velella” non è un fenomeno frequente e comunque indica che il mare è pulito. A Sabaudia su richiesta di turisti e bagnanti arrivati per trascorrere in spiaggia il Primo Maggio sono arrivati gli uomini dell’Associazione nazionale carabinieri (LORO IL VIDEO) che hanno spiegato il fenomeno.

GUARDA LE  FOTO

[flagallery gid=206]

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto