il bando

La forza del cinema contro l’obesità: a Latina c’è Filmdipeso

Il professor Silecchia: "Lanciamo un sasso nello stagno per raccontare la patologia"

Shares

Il dirigente del Bariatri Center Gianfranco Silecchia e l’assessora Cristina Leggio

LATINA – “Questa mattina viaggiando sul treno per venire a Latina, ho contato nel mio vagone almeno dodici persone con problemi di obesità, eppure questa patologia resta misconosciuta”. Gianfranco Silecchia, medico dirigente del Bariatric Center of Excellence della UOC di Chirurgia del Polo Pontino della Sapienza, è il motore di Filmdipeso, lo short film festival che quest’anno torna per la sua seconda edizione a proporre a registi professionisti e amatori, studenti e pazienti, di raccontare storie di disturbi alimentari, di vite “pesanti” e anche, perché no, di percorsi di cura. L’evento viene realizzato in partnership con  il Comune di Latina e Amici Obesi Onlus (associazione di pazienti) .

“Vogliamo lanciare una pietra nello stagno di una patologia che è sotto gli occhi di tutti, perché riguarda il 10% della popolazione, ma  molte volte viene trascurata – spiega il professore – Bisogna parlare di obesità e di disturbi alimentari perché c’è un’opzione di cura anche per queste patologie che possono sembrare così pervasive della vita dei giovani e dei meno giovani”.

ASCOLTA

Presidente della  giuria di Film di Peso, il regista Gianfranco Pannone che ha parlato della sua partecipazione come di una sorta impegno civile: “Un regista non deve solo occuparsi della società, ma anche preoccuparsene. Ai ragazzi che invito a partecipare, dico che non serve aspettare il grande maestro, devono appropriarsi del linguaggio del cinema e usarlo per raccontare una storia, per poter esprimere il proprio pensiero del mondo”.

ASCOLTA

 IL BANDO
Il festival si terrà venerdì 13 ottobre in occasione dell’Obesity Day e il giorno dopo con una proiezione-convegno   riservata agli studenti delle scuole di Latina sempre presso il Teatro Comunale D’Annunzio.

Il concorso è riservato a registi professionisti o amatori che invieranno cortometraggi della durata massima di 15 minuti sul tema: “obesità e disturbi alimentari nell’adulto e adolescente”. L’organizzazione selezionerà le 15 migliori opere per la proiezione in sala.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto