la partita ad ingresso gratuito

Nazionale Amputati di scena al Francioni, il regista è Luca Zavatti

Vecchie glorie in campo. Il giocatore di Latina: "Il calcio d'inizio sarà dato dal piccolo Mirko Moretto"

Shares

LATINA –  La Nazionale Amputati giocherà al Francioni (alle 18,30 sabato 8 luglio) guidata da Luca Zavatti, lo sportivo divenuto leader della formazione che gioca in tutta Italia (e all’estero) nella quale è entrato un anno dopo l’incidente avuto il 18 luglio del 2011 a due passi dal Tribunale di Latina dove il suo maxiscooter si è scontrato con un suv. Il tempo di guarire, elaborare la disavventura, e poi è arrivata quell’opportunità offerta da un ragazzo giovanissimo, Francesco Messori una passione divorante per il calcio che deve fare i conti con una gamba in meno: “Francesco che è nato senza una gamba ha fondato la squadra. Il suo sogno è sempre stato diventare Messi. Io dico che è diventato meglio di lui, perché è un campione di vita, una vera forza della natura”, assicura Zavatti che dal 2012 non ha più lasciato la Nazionale Amputati, partecipa ai raduni e promuove eventi. Come quello di oggi pomeriggio con le vecchie glorie di Latina e Roma.

“Gli atleti di questa squadra speciale portano un messaggio molto importante   – ha detto presentando il match, il sindaco di Latina Damiano Coletta che sarà in campo come ex calciatore  professionista – quello di sapersi rialzare dopo una caduta, saper trovare il risvolto positivo dopo una prova dura”. Simbolica la scelta di affidare il calcio d’inizio al piccolo Mirko Moretto, un bambino di Latina: “E’ una cosa bella e importante che mi emoziona. Il piccolo Mirko ha perso una gamba e noi abbiamo sempre fatto il tifo per lui. Spero che un giorno possa diventare una punta di diamante della Nazionale”.

Inutile dire che la partita, la prima al Francioni per i calciatori Amputati, ha richiesto tanto impegno:   “Era un mio sogno portare nella mia città questo evento ad ingresso gratuito al quale invito tutte le famiglie di Latina e gli sportivi. In campo ci saranno Policano, Di Magno, Magnarelli, Bruscagin, Mariniello,. Sorrentino, Camozzi, Mocellin solo per citarne alcuni, una grande rimpatriata dove sport e sociale si intrecciano e che credo sia un bel messaggio per la città in questo momento storico”, ha detto Zavatti spiegando che la partita sarà anche tappa di avvicinamento agli Europei che si terranno in Turchia dal 1 al 10 ottobre e che consentiranno a 8 delle 12 squadre in gara di partecipare ai prossimi Mondiali.

Prima del match al Francioni la nazionale Amputati si allenerà a porte aperte.

Luca Zavatti è stato ospite di Radio Luna giovedì 6 luglio. Lo ascoltiamo al microfono di Gabriele Brocani

04:20

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto