la chiamata

Licenziato dalla Feltrinelli, flash mob per Massimo

Sabato 22 dicembre alle 15,30 il raduno davanti lo store

LATINA – Un flash Mob per Massimo. Si terrà il sabato prima di Natale, 22 dicembre, alle 15,30,  in Via Diaz, esattamente davanti alla Feltrinelli per manifestare contro il licenziamento di Massimo Bortoletto, il direttore dello store di Latina messo alla porta per negligenza, essendo stata imputata a lui la responsabilità della sparizione di un numero consistente di vecchi vinili. La denuncia ai carabinieri e l’immediata segnalazione alla casa madre, era stata presentata dallo stesso Bortoletto, non appena scoperta.

La notizia del licenziamento è diventata virale nel giro di poche ore e Latina si è stretta intorno al suo libraio in un coro di solidarietà che non si è spenta e anzi continua grazie all’iniziativa di un gruppo di ex clienti, che hanno fondato la pagina Facebook  E’il Massimo,  proponendo il Flash Mob natalizio.

“La mia situazione non è diversa da quella di altri che perdono il proprio lavoro o che lottano per mantenerlo”, dice Bortoletto sorpreso e confortato da tanta solidarietà, ma ancora incredulo di fronte alla decisione dell’azienda che è arrivata dopo 8 anni di impegno concreto. Quello di Via Diaz a  Latina è infatti uno degli store più amati d’Italia (come dimostrano i numeri), molto più di una semplice rivendita di libri,  tanto da spingere la fondatrice Inge Feltrinelli a insignirlo della spilletta d’oro con la Effe dello storico marchio.

11 Commenti

11 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto