30 giugno

55° Festival Pontino, giovani talenti per il primo concerto a Latina

Protagonisti il violinista Ivos Margoni e la pianista Giulia Loperfido

LATINA – Prenderà il via a Latina con il concerto di due giovani talenti,  il 55° Festival Pontino di Musica, che si sposterà poi al Castello Caetani di Sermoneta, sede principale (anche dei Corsi di perfezionamento), e nelle Abbazie di Fossanova e Valvisciolo, nel Complesso di Sant’Oliva a Cori e per la prima volta nella Tenuta San Pietro.

Domenica 30 giugno alle ore 19.30 al Circolo Cittadino Sante Palumbo,  il primo appuntamento della manifestazione con Ivos Margoni, violinista, romano classe 1999, vincitore della prima edizione nel 2018 del Premio istituito in ricordo di Riccardo Cerocchi dedicato al fondatore del Campus Internazionale di Musica, mente e promotore per oltre quarant’anni del Festival.

Margoni  allievo di Salvatore Accardo, “è di casa a Sermoneta  – spiegano dal Campus –  ha seguito i Corsi di perfezionamento con Mariana Sirbu e giovanissimo ha debuttato al Festival Pontino ancora minorenne a 16 anni”. Suonerà insieme a Giulia Loperfido, anche lei romana e nuovo talento da scoprire.

IL PROGRAMMA – Il programma  spazia fra le sonorità tardo ottocentesche di César Franck, con la Sonata per violino e pianoforte fra i suoi capolavori di musica da camera composta nella piena maturità creativa nel 1886, la Sonata n. 2 in re maggiore op. 94a del russo Sergej Prokof’ev, dalle sonorità classicheggianti, pur composta nel 1944, e la travolgente e virtuosistica Tzigane, banco di prova per la bravura degli esecutori, che Maurice Ravel scrisse nel 1924.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto