scuola

Educazione fiscale, Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate al Vittorio Veneto-Salvemini

Gli studenti a lezione nell'ambito del progetto Legalità e coscienza fiscale

LATINA – Si è tenuto lunedì 11 aprile presso l’istituto Scolastico Vittorio Veneto – Salvemini di Latina l’ultimo di una serie di incontri realizzati in collaborazione tra l’Ufficio Territoriale di Latina dell’Agenzia dell’Entrate e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina. Ad incontrare gli studenti delle classi quinte, il direttore dell’Agenzia delle Entrate di Latina, Stefano Giandalia con i colleghi Valeria De Fazio e Giuseppe Prencipe, e il T.Col. Ivano Cerioni della Guardia di Finanza. È un’iniziativa   –  spiegano i promotori – che trae origine da un Protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione e l’Agenzia delle Entrate finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento Cittadinanza e Costituzione, per un programma di attività in favore degli studenti della scuola Vittorio Veneto – Salvemini.

Ne è nato il progetto “Legalità e Coscienza fiscale” curato dalla prof.ssa Federica Petrianni coordinatrice dei progetti extrascolastici per l’istituto e il prof. Pierluigi Alfieri referente del progetto con gli obiettivi di  diffondere il concetto di educazione alla legalità sotto le varie accezioni tra cui quella fiscale ed economica;  promuovere culturalmente, soprattutto per le nuove generazioni, il messaggio della convenienza della legalità;  stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza dell’importante ruolo rivestito, con diverse prerogative, sia dall’Agenzia dell’Entrate che dal Corpo della Guardia di Finanza a servizio dei cittadini onesti e a tutela delle libertà economiche.
L’iniziativa ha riscosso grande apprezzamento tra gli studenti che nel loro percorso formativo si occupano delle tematiche trattate e che hanno anche presentato interessanti proposte per fronteggiare con  strumenti innovativi  il fenomeno dell’evasione fiscale e contestualmente promuovere la cultura della legalità.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto