26 maggio

Assemblea e rinnovo cariche per Impresa a tre anni dalla nascita

Anche un evento aperto al pubblico su “Il Pnrr nell’economia reale per cambiare il futuro - Le chiavi concrete per accedere ai fondi”

LATINA – Impresa, l’Associazione nazionale dell’Industria e delle Piccole e Medie Imprese, celebra la propria assemblea dei soci il prossimo 26 maggio. L’evento sarà diviso in due parti: la prima, l’assemblea privata, sarà dedicata all’elezione delle nuove cariche associative, presidenza, vice presidenza e Consiglio direttivo, giunte alla scadenza del primo triennio di vita del sodalizio.

La seconda parte sarà pubblica e avrà il titolo “Il Pnrr nell’economia reale per cambiare il futuro – Le chiavi concrete per accedere ai fondi”, con la partecipazione di rappresentanti istituzionali nazionali, regionali e provinciali del mondo economico e imprenditoriale, rappresenterà l’occasione per affrontare, da un punto di vista pratico e immediato, tempi e azioni per ottenere e impiegare i fondi europei del piano di ripresa e resilienza, non solo per gli enti pubblici, ma soprattutto per le aziende e le imprese, e come pubblico e privato debbano interfacciarsi per sfruttarli al meglio. Centrali, nella fase di dibattito dell’assemblea pubblica, gli interventi istituzionali: a partire dalle ore 18, presso Villa Grant in Pomezia, Impresa presenterà le figure appena elette che guideranno l’associazione nel prossimo triennio.

L’evento, moderato dal Direttore generale di Impresa, Saverio Motolese, si aprirà con gli interventi dei neo eletti, il presidente di Impresa e il presidente del gruppo Giovani Imprenditori, gruppo neonato, che avrà la sua ufficializzazione in questa occasione. Ampio e prestigioso il parterre degli ospiti che prenderanno poi la parola.

Il primo panel, dal tema “Le opportunità irripetibili del Pnrr”, vedrà gli interventi di Stefano Zecchi, Partnership consultant innovation manager, e di Marco Cherubini, Business development manager e Esg Ambassador.

Il secondo panel, dal titolo “Come finanziare nuove produzioni, innovazione e economia circolare”, sarà trattato da Enzo Altobelli, Ceo e fondatore di Profima srl.

Seguirà la tavola rotonda “Accelerare lo sviluppo attraverso una nuova sinergia tra pubblico e privato”. Moderata da Luca Cifoni, giornalista economico del quotidiano nazionale Il Messaggero, la tavola rotonda vedrà la partecipazione del vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, del presidente della Camera di commercio Frosinone e Latina, Giovanni Acampora, del presidente della commissione Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità e trasporti della Regione Lazio, Enrico Forte, dell’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Eugenio Patanè, del parlamentare europeo Salvatore De Meo, e del neo eletto Presidente di Impresa.

«L’evento del 26 maggio – osserva il Presidente uscente di Impresa, Giampaolo Olivetti – è una tappa fondamentale per la nostra associazione, un punto di passaggio, un bilancio dei primi tre anni di vita, e un momento per progettare la crescita futura, con una squadra che sarà rinforzata a livello di Consiglio direttivo, insieme alle nuove figure dei Giovani imprenditori».

«È il primo rinnovo da quando Impresa è nata – spiega il Direttore generale, Saverio Motolese – ed è quindi un passaggio fondamentale. In questo primo triennio ci siamo strutturati, costruendo la capacità di supportare le necessità degli imprenditori e mettendoli in connessione tra loro, e rendendo da subito solido il rapporto con il mondo politico e istituzionale. Ora il nuovo triennio è quello in cui dobbiamo spiccare ancora di più il volo, riuscendo a cogliere tutte le opportunità di crescita. Una tappa importante della nostra vita associativa è rappresentata anche dall’avere dato vita al gruppo dei Giovani Imprenditori, che creano uno stimolo importante per tutti gli imprenditori e, dopo appena tre anni, siamo in grado di eleggere i loro organi associativi».

L’evento si svolgerà presso Villa Grant, via di Pratica n.281 – Pomezia

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto