politiche

Giovanna Miele eletta alla Camera: “Fiera di poter rappresentare in Parlamento la mia città, Latina, la provincia pontina e quella di Frosinone”

La neodeputata promette di portare in Parlamento "la voce della nostra gente e della nostra terra"

LATINA – Ringrazia tutti gli elettori che hanno sostenuto la Lega consentendola di essere eletta, la consigliera comunale Giovanna Miele che si insedierà in Parlamento come deputata: “Oggi sono fiera di poter rappresentare in Parlamento la mia città, Latina, la provincia pontina e quella di Frosinone”, scrive in una nota dopo l’elezione alla Camera dei deputati nel Collegio Lazio 2, Latina-Frosinone, all’indomani di un turno elettorale che ha visto il centrodestra affermarsi come forza maggioritaria nel Paese e nelle Istituzioni.
«Sono stati giorni intensi e appassionanti – spiega la neo Deputata pontina – e alla fine il nostro impegno sul territorio è stato ripagato da un risultato straordinario. Voglio ringraziare Claudio Durigon e Matteo Salvini per l’opportunità che mi è stata concessa, ma soprattutto voglio ringraziare tutti coloro che scegliendo la Lega ci hanno accordato la loro fiducia: non li deluderemo.
Fin da subito, come promesso in campagna elettorale lavoreremo perché la flat tax diventi finalmente una realtà consolidata, per l’azzeramento dell’iva sui beni di prima necessità, per un aiuto concreto a famiglie e imprese contro il caro bollette, per una riforma delle pensioni più giusta con Quota 41 e per una scuola che sappia valorizzare le professionalità dei dirigenti scolastici, degli insegnanti e i talenti degli studenti italiani. Ma soprattutto come rappresentante del territorio e della provincia sarà mia cura impegnarmi su quei temi che riguardano la provincia di Latina e quella di Frosinone. Le opere infrastrutturali, la sanità locale e lo sviluppo di un territorio troppo spesso dimenticato da una sinistra miope e romanocentrica. Porteremo finalmente in parlamento la voce della nostra gente e della nostra terra».

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto