offerta formativa

Porte Aperte alla Sapienza, novità per tasse e corsi

In tre giorni dal 12 al 14 luglio l'università romana si presenta agli studenti

sapienzaDa martedì 12 a giovedì 14 luglio 2016 la Sapienza si presenta alle future matricole nella tre giorni di “Porte Aperte”, con novità in materia di tasse e servizi. In questa XX edizione, negli stand e negli infopoint disposti lungo i viali alberati della città universitaria di Roma, i giovani incontreranno i docenti e riceveranno informazioni su come accedere ai corsi. Per ciascuna area di studio sono previste conferenze nell’Aula magna del Rettorato, trasmesse via web in videostreaming, per approfondire i contenuti della didattica e gli sbocchi professionali che si offrono ai laureati.

Tra le iniziative in programma per la manifestazione, l’apertura di 5 musei della Città universitaria (Antropologia, dalle 9.00 alle 18.00 -12,13,14 luglio; Arte classica dalle 9.00 alle 19.00 -12,13,14 luglio; Erbario dalle 9.00 alle 14.00 -12, 13 luglio; Origini dalle 8.00 alle 16.00 – 12,13,14 luglio; Scienze della Terra: 12 e 14 luglio il pomeriggio; 13 luglio la mattina; Vicino Oriente, Egitto e Mediterraneo dalle 9.30 alle 18.00 -12, 13,14 luglio).

Sono previsti inoltre momenti di spettacolo con la rappresentazione “Ippolito portatore di corona” di Euripide nell’ambito del progetto Theatron – Teatro antico alla Sapienza che andrà in scena nelle serate del 13 e del 14 nel cortile interno dell’edificio di Matematica e con la proiezione del film “Smetto Quando Voglio” mercoledì 13, alle ore 18.00. La commedia girata proprio negli spazi della Sapienza racconta il mondo universitario in chiave ironica e intelligente. Dopo il film seguirà un incontro con il regista Sydney Sibilia e altri ospiti.

Il programma completo delle conferenze in aula magna e delle iniziative della manifestazione è disponibile sul sito www.uniroma1.it

NOVITA’ ANNO ACCADEMICO 2016-2017

Corsi

L’offerta formativa di quest’anno comprende 275 corsi di laurea e laurea magistrale, oltre 80 corsi di dottorato, 284 master di primo e secondo livello, 107 corsi di specializzazione, 57 corsi di formazione e di alta formazione. Tra i corsi di nuova istituzione quelli di Scienze della formazione primaria e 4 corsi erogati interamente in lingua inglese: Nursing (Infermieristica), Sciences of Fashion (Scienze della moda) e Economics and communication for management and innovation (Economia e comunicazione per il management e l’innovazione), Bioinformatics (Bioinformatica). Si conferma così l’impegno della Sapienza nel valorizzare la dimensione internazionale dell’Università: dal prossimo anno accademico i corsi in lingua inglese saranno 15. A questi si aggiungono altri 12 corsi con curricula e insegnamenti in lingua inglese. Tutte le 11 Facoltà della Sapienza hanno almeno un corso di laurea riconosciuto, in base a convenzioni con Paesi stranieri, sia in Italia che all’estero. In tutto sono 55 i corsi di studio che consentono di conseguire il doppio titolo o il titolo multiplo. Anche la formazione post lauream si arricchisce da quest’anno di un dottorato congiunto internazionale: si tratta del corso in Arterial Hypertension and Vascular Biology attivato tra la Sapienza, l’Università di Padova e l’Università di Maastricht.

Tasse

Dall’anno accademico 2016-2017 saranno introdotte agevolazioni per gli studenti con reddito Isee fino a 30.000 euro, bonus destinati ai più bravi da usare per l’iscrizione all’anno successivo, riduzioni per gli immatricolati con voto di maturità pari o superiore a 95/100, conferma dell’esenzione totale per chi si diploma con 100/100 e delle agevolazioni per le famiglie con più iscritti alla Sapienza.

Spazi e Servizi

Gli studenti che si iscriveranno quest’anno potranno contare su aule moderne e funzionali e su nuovi spazi per lo studio e il tempo libero, grazie al processo di riqualificazione edilizia che ha visto negli ultimi mesi succedersi interventi mirati ad accogliere la didattica e i servizi alla comunità degli studenti Sapienza. Dentro la città universitaria sono state già riqualificate 35 aule. Il prossimo anno accademico vedrà anche il completamento e l’inaugurazione di due strutture fondamentali della Città universitaria: l’edificio che ospita, dopo i lavori di sopraelevazione, le aule di Giurisprudenza e Scienze Politiche e il Teatro Ateneo.

Sul piano dei servizi digitali la Sapienza ha aderito, prima università in Italia, al Servizio pubblico per l’identità digitale (Spid). Si tratta di un’identità digitale, unica e sicura, che consentirà agli studenti di accedere non solo al portale Infostud, ma anche a centinaia di servizi online di altre amministrazioni, senza dover generare nuove password. La Sapienza inoltre offre a matricole e studenti già iscritti nuovi servizi tecnologici, pensati per rendere l’esperienza universitaria più agevole: la Smart Card Studenti (che permette di usufruire di convenzioni e promozioni, accedere facilmente ai servizi dell’Ateneo, come l’accesso alle Biblioteche H12/H24);  il pacchetto Microsoft Office gratuitamente a tutti i propri studenti iscritti e una nuova piattaforma web dei “Corsidilaurea”.Si confermano inoltre i servizi Sapienza virtual tour, una web app navigabile da qualsiasi dispositivo per localizzare itinerari, uffici, strutture, aule e servizi, biblioteche, laboratori, musei, segreterie e tutti gli spazi di interesse dell’ateneo; Piattaforma Moodle per i corsi erogati in modalità e-learning; Qurami: un’app per evitare le code allo sportello che ti consente di prenotare il tuo posto in fila in segreteria e di verificare l’attesa in tempo reale con una notifica sul tuo

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto