la scoperta

Cocaina in un noto negozio di telefonia a Latina, arrestate le titolari

I carabinieri fermano un'auto e scoprono tre dosi appena acquistate nell'esercizio commerciale dove ne sequestrano altre 25

LATINA – Le titolari di un noto negozio di telefonia a Latina sono state sorprese con 25 dosi di cocaina  e arrestate dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Latina. A portare i militari dritti dalle due fornitrici, una coppia fermata durante un servizio di controllo con tre dosi di cocaina nascosti in auto. Sono stati loro ad indicare l’esercizio commerciale. Immediato il controllo e la perquisizione nel negozio dove non è stato difficile per i carabinieri trovare la droga. In casa delle due giovani sono stati poi sequestrati un bilancino, 20 gr di mannite utilizzata per il taglio e 1000 euro che sono con ogni probabilità i contanti ricevuti per la droga. Le due donne una di 38 e l’altra di 34 anni sono state arrestate per detenzione e spaccio di cocaina, sono ora agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

8 Commenti

8 Commenti

  1. Armando Simone Santoro

    Armando Simone Santoro

    10 Marzo 2017 alle 10:38

    Nome del negozio please !!!

  2. Irene Nasato

    Irene Nasato

    10 Marzo 2017 alle 10:48

    Hahahaha vero
    …Ci lasciano così….

  3. Michael Myers Marcotulli

    Michael Myers Marcotulli

    10 Marzo 2017 alle 10:59

    Sparateve

  4. Giorgio Masi

    Giorgio Masi

    10 Marzo 2017 alle 12:56

    tutto “tira” intorno a te..

  5. Tiziana Piccoli

    Tiziana Piccoli

    10 Marzo 2017 alle 13:09

    Non ci sto a queste notizie , dovete dare il nome del negozio …. nomi e cognomi !

  6. Massimo Capitelli

    Massimo Capitelli

    10 Marzo 2017 alle 14:58

    Il negozio!

  7. Graziella Iacoucci

    Graziella Iacoucci

    10 Marzo 2017 alle 15:59

    Ma io dico???? Ma sono agli arresti domiciliari???? Non meritano neanche un posto in galera?

  8. Diana Brusadin Minniti

    Diana Brusadin Minniti

    10 Marzo 2017 alle 17:03

    Di sicuro una ricarica “stupefacente”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto