a borgo piave

Pugno in faccia al dipendente di Abc, l’azienda: “Inaudito, denunceremo l’aggressore”

Il direttore generale ha fatto visita all'operatore ecologico ancora sotto shock

LATINA – “Un fatto di una gravità inaudita, ingiustificabile”. Michele Bernardini, direttore generale della Abc ha incontrato oggi l’operatore ecologico dell’azienda ancora sotto shock dopo l’aggressione subita ieri pomeriggio da parte di un cittadino che in Via Prezzolini a Borgo Piave , infastidito dal mezzo della spazzatura che intralciava la strada e dall’uomo che raccoglieva i rifiuti porta a porta, gli ha assestato un pugno in faccia. Tutto in pochi minuti: prima le offese verbali, poi la violenza, l’aggressore ha colpito ed è andato via, fuggito. Per fortuna qualcuno ha preso la targa consegnandola ai carabinieri.

ABC, ATTENDIAMO L’IDENTIFICAZIONE POI DENUNCEREMO L’AGGRESSORE – Il pugno è stato così forte che l’operatore è quasi svenuto, si è accasciato ed è stato soccorso prima da alcuni residenti, poi dal 118 che lo ha portato in ospedale. La prognosi per lui è di dieci giorni. La Abc ha intenzione di procedere contro il cittadino violento: “Presenteremo una denuncia, la solidarietà si mostra anche con fatti concreti e noi saremo vicini al lavoratore”, dichiara Bernardini.

E ORA CONTROLLI E MULTE – Nel manifestare la propria solidarietà al dipendente di ABC, il Sindaco di Latina Damiano Coletta e l’Assessore all’Ambiente Roberto Lessio confermano il proprio impegno rivolto alla repressione dei comportamenti illegali che degradano sistematicamente il decoro della nostra città: «Esiste il dovere dell’Amministrazione di mantenere puliti i luoghi che gli incivili sporcano, ma non esiste alcun diritto da parte di costoro di attuare gli abbandoni illegali e irregolari dei rifiuti». La repressione sarà attuata già a partire delle prossime settimane.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto