la visita

Le mafie investono a Latina. Il sottosegretario Gaetti: “Aumentano i reati economici”

L'esponente del governo ha espresso preoccupazione e invitato i cittadini e le amministrazioni a denunciare

LATINA –  I reati predatori fanno spazio a quelli economici a Latina e nel resto della provincia. E’ la prova  della presenza di criminalità che vuole investire i capitali illeciti per ripulirli. Lo ha sottolineato oggi a Latina il Sottosegretario agli Interni Luigi Gaetti. In Prefettura a Latina l’esponente del Governo si è confrontato con il Prefetto Maria Rosa Trio e con i vertici delle forze dell’ordine. Al tavolo istituzionale è stata svolta un’analisi delle principali criticità.

Preoccupa in particolare – Gaetti lo aveva già dichiarato alla vigilia del suo arrivo nel capoluogo pontino  – la presenza di mafie anche non tradizionali e la loro commistione con il mondo dei professionisti e della politica. “C’è però un segnale positivo da cogliere, le segnalazioni e le denunce che arrivano da alcune Amministrazioni e dai cittadini”, ha sottolineato Gaetti che al termine del tavolo ha incontrato i giornalisti nella sala di protezione civile della Prefettura di Latina.

ASCOLTA

Il sottosegretario Gaetti è delegato per le materie di competenza dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione  dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata,  del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, del Comitato di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e dei reati intenzionali violenti, nonché per le materie di competenza del Commissario straordinario per le persone scomparse.

 

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano

    Germano Buonamano

    14 Giugno 2019 alle 14:20

    Non ce ne eravamo accorti soprattutto perché ad oggi per resettare il danno economico che dovette subire il Sud Pontino negli anni 90..

    .. ad oggi pare che ci vuole una tombola e cioè ben venti milioni di euro

    .. Sto parlando solo del danno economico che dovette subire il mio amato Sud Pontino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto