13 agosto

Piccola America chiude la rassegna Latina sotto le stelle

All'Arena Corso degustazione, libri e la proiezione del film di Pannone

LATINA – Chiude Latina sotto le stelle, all’Arena del cinema Corso, martedì 13 agosto, l’appuntamento è con la proiezione di Piccola America, primo lungometraggio del regista di Latina Gianfranco Pannone in cui l’autore racconta “gli ultimi superstiti dell’epopea veneta in Agro Pontino. La malaria, la fame e l’incubo della guerra, annunciata dalle riprese, a Sabaudia, del film Scipione l’Africano, attendono di lì a poco i coloni”.  Un film in cui Pannone mescola storia ufficiale e vicende personali: “Un film storico  – spiega  – ma non solo. Mi interessavano  soprattutto il lato antropologico e le persone. In questo caso i contadini poveri in canna che Mussolini portò dal nord Italia nelle terre pontine bonificate dal regime fascista”.

E soprattutto, aggiunge Pannone, “il difficile rapporto tra la gente comune e il potere. Una storia tutta italiana di sudditanza e dimenticanze, che ancora oggi mi spinge a raccontare miserie e nobiltà’ di questo mio Paese”. Il film è stato scritto da Francesco Bruni e Gianfranco Pannone. La fotografia è di Tonino Mirabella, il montaggio è di Marco Spoletini, le musiche di Ambrogio Sparagna.

Prima della proiezione si terrà la presentazione del romanzo “Chiuda gli occhi” di Alessandra Cremonese e del volume “Littoria, la prediletta del duce” di Cesare Bruni. Il primo romanzo è un romanzo ambientato tra Roma e l’Agro Pontino, il secondo, un libro fotografico che ripercorre le visite di Benito Mussolini nella città nuova.

Introduce Manuela Francesconi, direttrice e animatrice del Museo della Bonifica di Latina.

A partire dalle 20 la degustazione curata dai giovani di Prodotti Pontini sulla terrazza dell’Arena Corso. Alle  21 la presentazione dei libri, alle 21,30 proiezione del film. La manifestazione è dedicata alla memoria di Annibale Folchi, giornalista e storico locale recentemente scomparso.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto