strade

Roma-Latina, Moscardelli: “Il Governo Lega-5Stelle vuole affossarla”

Zaccheo e Simeone chiedono mobilitazione

LATINA – “Il Governo nazionale Lega-5 stelle vuole affossare l’Autostrada Roma – Latina”. Lo afferma il segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli aggiungendo che “dopo Durigon che voleva far saltare la gara d’appalto e ripartire da zero perdendo 500 milioni di euro ora è la volta del Ministro delle Infrastrutture Toninelli che prova a far saltare l’Aurostrada”.  Per l’esponente Dem “sono infrastrutture necessarie per la mobilità dei cittadini e delle imprese”. “Mentre Anas che fa parte insieme alla Regione di autostrade Lazio ossia la società che è stazione appaltante della gara per l’autostrada ha chiesto al Consiglio di Stato come meglio ottemperare alla sentenza per riprendere la gara e realizzare l’opera, Lega e 5 stelle fanno a gara per sabotare l’infrastruttura – conclude l’esponente Pd  – Anche qui la famigerata analisi costi benefici  per un’opera già appaltata è finanziata.  La gara d’appalto deve essere terminata come ha stabilito il Consiglio di Stato.

L’ex sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo e il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Simeone hanno espresso stupore davanti alle indiscrezioni che vedrebbero il Ministro Toninelli intenzionato a bloccare la Roma-Latina. Zaccheo si è augurato una mobilitazione dei rappresentati istituzionali della provincia, bocciando l’idea di realizzare la sola bretella Cisterna Valmontone, struttura che sovraccaricarebbe ulteriormente la Pontina. Simeone, invece, ha lanciato un appello al Governatore Zingaretti: faccia sentire la propria voce e lo faccia presto, perché i lavori devono partire entro la scadenza del vincolo preordinato all’esproprio.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto