26 ottobre

Apre al pubblico l’Archivio del Campus di Latina

Ci sono i fondi e i manoscritti di alcuni tra i più autorevoli compositori del '900

LATINA – Apertura straordinaria dell’Archivio del Campus, sabato 26 ottobre, dalle 9 alle 12. L’iniziativa è promossa e sostenuta dalla Regione Lazio, con lo scopo di avvicinare le comunità locali e il pubblico al patrimonio dei 43 Istituti culturali iscritti all’Albo Regionale. In provincia di Latina sono due:  il Campus e la Fondazione “Roffredo Caetani”. L’ammissione all’Albo Regionale richiede il possesso di patrimoni che abbiano una significativa rilevanza culturale e scientifica e siano aperti alla consultazione (rinnovata triennalmente, è stata già confermata anche per il prossimo triennio per entrambe le Fondazioni).

Come è noto l’Archivio del Campus, che ha sede nei locali messi a disposizione dal Comune di Latina in via Varsavia 31, oltre a raccogliere testimonianze della propria attività ormai cinquantennale, custodisce i Fondi manoscritti dei compositori  Goffredo Petrassi e  Barbara Giuranna, già riconosciuti di interesse storico particolarmente rilevante dalla Soprintendenza Archivistica del Lazio del Mibact; notevole anche il fondo dello spagnolo di Luis de Pablo, di Gino Contilli e Fausto Razzi. Lo scorso marzo è stato acquisito anche il Fondo del compositore ungherese, residente in Italia, Ivan Vandor, che sarà a Latina il 24 novembre per presentarlo.

Durante le visite  sarà possibile apprezzare manoscritti, lettere, foto, carteggi, taccuini, appunti, rassegna stampa, programmi di sala, documenti considerati fonti preziose per storici e musicisti, e consultare la biblioteca musicale che contiene  principalmente  materiali bibliografici sulla musica del Novecento e contemporanea, ma ospita anche materiali di epoche diverse (opere di carattere generale, collane di riviste italiane e straniere, monografie, musica a stampa, CD, ecc.).

Domenica 27 ottobre 2019, nell’ambito della stessa iniziativa regionale, dalle 10 alle 13 sarà aperto al pubblico, con visita guidata gratuita, anche il Complesso monumentale di  Tor Tre Ponti, sede della Fondazione Roffredo Caetani.  Nel pomeriggio alle 18, il Campus concluderà il week musicale al Teatro Ponchielli con il concerto della Roma Tre Orchestra, solisti i due vincitori – primo e secondo classificato –  della prima edizione del Premio Riccardo Cerocchi, Ivos Margoni  e Matteo Rocchi, con un programma interamente mozartiano: la Sinfonia n. 29 in la maggiore, K 201 e la Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra in Mi bemolle maggiore K 364. Costo del biglietto di 10€; il botteghino aprirà alle ore 17.  Il Concerto è organizzato in collaborazione con i Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati, Roma Tre Orchestra e la giovane Associazione Riccardo Cerocchi.

Per prenotazioni: tel. 0773 605551 o  info@campusmusica.it

L’Archivio era stato aperto  in orario straordinario anche lo scorso anno  in occasione della prima edizione del “Premio Riccardo Cerocchi”, il concorso internazionale di esecuzione di musica da  camera – che quest’anno si svolgerà il prossimo 27 novembre –  nato proprio per promuovere tra i giovani musicisti under30 la conoscenza dei preziosi manoscritti musicali e il materiale inedito custodito, oggetto di studio di ricercatori e musicologi provenienti da varie regioni italiane e dall’estero.

Quest’anno le aperture in orario straordinario, anche con visite guidate gratuite, saranno tre: sabato 26 ottobre e le domeniche 10 novembre  e 1° dicembre.

27 ottobre 2019 – ore 18

Latina, Teatro Ponchielli, ore 18

W. A. Mozart, Sinfonia n. 29 in la maggiore, K 201
W. A. Mozart, Sinfonia concertante per violino, viola e orchestra in Mi bemolle maggiore K 364
Roma Tre Orchestra
Ivos Margoni, violino
Matteo Rocchi, viola
Filippo Manci, direttore

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto