il salvataggio

Rocciatori bloccati a mezz’aria sulla Grotta del Turco di Gaeta

Interviene la Guardia Costiera e recupera due trentenni

GAETA – Erano rimasti bloccati sulla parete rocciosa della Grotta del Turco di Monte Orlando di Gaeta quando sono riusciti a lanciare l’allarme e richiedere soccorso. Uno dei due uomini, cadendo, nel tentativo di aggrapparsi alla cima, rimaneva bloccato a mezz’aria, a circa 20 metri dal mare. L’altro scalatore, sebbene sotto shock ed in assenza di copertura telefonica, riusciva a richiamare l’attenzione di una imbarcazione in transito che, non potendo intervenire direttamente a causa della pericolosità della situazione, allertava la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta.

E’ l’avventura capitata nel tardo pomeriggio di ieri a due scalatori,  di 33 e 31 anni, uno di origini rumene, l’altro originario della provincia di Roma, a causa di un imprevisto ed improvviso problema al sistema di “bloccaggio” durante le operazioni di risalita della parete rocciosa.

Operazioni non semplici quelle di salvataggio da parte della Guardia Costiera che si sono svolte sotto il coordinamento della sala operativa di Gaeta, mentre il mare creava un pericoloso movimento di risacca. Illesi e in salvo i due sono stati portati poi sulla banchina del molo Caboto.

Il numero gratuito per le emergenze in mare  è 1530.

 

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto