domenica 27

Ragazzi e musica, a Latina un concerto contro la violenza sulle donne. L’appello di Matilde Brandi

In Largo Caduti di Nassirya il palco accoglierà solisti, band e il corpo di ballo della show girl

LATINA – Tanti musicisti delle scuole di Latina prenderanno parte al concerto “Notte Arancione” in programma domenica 27 novembre (dalle 19), realizzato grazie al contributo della Regione Lazio e con il patrocinio del Comune di Latina nell’ambito delle iniziative per la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Sono stati tantissimi in questi giorni gli incontri, gli eventi, le occasioni di sensibilizzazione che hanno accompagnato,  sul territorio provinciale di Latina, la ricorrenza. Molti rivolti ai ragazzi per promuovere tra i più giovani l’atteso cambiamento culturale indispensabile per contrastare il drammatico fenomeno. E proprio gli studenti, saranno protagonisti domani, in piazza della Libertà, precisamente in largo Caduti di Nassirya davanti alla sede del Comando provinciale dei carabinieri di Latina, dell’appuntamento musicale realizzato con il supporto organizzativo del Centro Donna Lilith.

Ci saranno le migliori band e i più talentuosi solisti delle scuole superiori di Latina, alcune performance artistiche, la presenza di una cantante di X Factor  e con una esibizione a tema ci sarà Matilde Brandi con il suo corpo di ballo: “Saremo a Latina per dire no alla violenza contro le donne”, ha detto la show girl nel suo invito.

GLI ARTISTI – Dopo l’apertura affidata al violinista Luka Hoti, si esibiranno nell’ordine: Samira De Guidi dell’I.S. Galilei-Sani; gli Edonica del Liceo Majorana; Maurizio Vizzino del Liceo Manzoni; i Music Art Jam del Liceo Artistico; Thelma Scusato del Galilei-Sani; I Ragionieri Pop dell’ISS Vittorio Veneto; Laura Sangermani del Liceo Manzoni; i Sapphire del Majorana; Iris Hoti del Manzoni; William Inda dell’IIS Marconi; Vanessa Cocuzzi del liceo Manzoni e in chiusura i Funkestain del Majorana.    

La caserma Cimarrusti, sede del Comando provinciale dei Carabinieri di Latina, per l’occasione sarà illuminata di arancione, un modo per ricordare che all’interno è stato realizzato uno spazio protetto dedicato all’accoglienza delle donne vittime di violenza che decidono di denunciare: è  “Una stanza tutta per sé”, frutto di un protocollo nazionale tra Arma dei Carabinieri e Soroptimist Club.  

La manifestazione  sarà presentata da Francesca Innocenti presidente del Centro Donna Lilith e dalla giornalista Patrizia Polidori.

I commercianti del centro storico, in segno di adesione all’iniziativa per la lotta alla violenza di genere, resteranno aperti oltre l’orario consueto, per la durata della manifestazione, allestendo le vetrine con il colore simbolo della manifestazione, l’arancione, appunto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto