STEFANO 7 BASEBALL
Seconda edizione dell’evento di solidarietà

Il porto di Anzio

Il porto di Anzio

ANZIO – Seconda edizione per lo Stefano 7 baseball meeting 2013, l’evento di baseball e solidarietà che ricorda Stefano Pineschi – prematuramente scomparso. Lo scorso anno la raccolta fondi a favore del reparto di oncologia dell’ospedale di Anzio-Nettuno è stata un successo, per l’edizione 2013 si torna in campo a favore dei bambini del reparto di pediatria della stessa struttura sanitaria. Ci sono da acquistare un’incubatrice da trasporto, una fissa e uno “shuttle” pediatrico indispensabili per il reparto ma che a causa dei noti “tagli” della Regione Lazio non è possibile avere dalla Asl, l’azienda sanitaria locale. “Parliamo dei bambini, del nostro futuro – ha detto Daniele Leonardi, presidente del comitato organizzatore dell’evento – non credo ci sia da aggiungere molto, occorre solo impegnarsi per centrare anche quest’anno un obiettivo importante. Se per un sabato si deciderà di rinunciare al mare per seguire il nostro evento e contribuire ad acquistare le attrezzature sarà un grande gesto”.

La cifra è ragguardevole, 30.000 euro, ma “confidiamo sulla generosità dei tanti amici che già nel 2012 ci hanno aiutato e soprattutto nell’aiuto di Stefano da lassù”.

L’OBIETTIVO

Sono tre, in realtà, gli obiettivi da raggiungere: “L’incubatrice da trasporto è il primo in assoluto – ha spiegato Francesca Toselli, pediatra dell’ospedale – oggi i bambini che arrivano in pronto soccorso e superano i 28 giorni in caso di necessità non possono essere trasferiti con la ‘cicogna’ del servizio regionale, quindi ogni volta è un problema. Un’incubatrice che possa essere agganciata all’ambulanza sarebbe una manna dal cielo”. Garantirebbe, di fatto, trasporti in sicurezza e più celeri in caso servisse il trasferimento in ospedali più attrezzati.

Lo stesso medico ha poi spiegato gli altri ausili necessari: “L’incubatrice fissa serve per il reparto, così come lo shuttle che consente di trasferire da neonatologia a ostetricia i bambini per il rooming in, il progetto che consente ai piccoli di stare vicino alla mamma sin dal primo momento favorendo l’allattamento al seno. Il materiale a disposizione oggi è datato”. Tra i progetti per rendere il percorso nascita più appropriato segnalata anche la necessità di “poter garantire il parto con epidurale, cosa che esula dal nostro appuntamento di oggi ma che comunque aumenterebbe la qualità dei servizi resi”.

IL SALUTO DEL SINDACO

Ottimista sull’evento il sindaco di Anzio, Luciano Bruschini: “Ero lì e so com’è andata lo scorso anno, sono certo che si farà meglio – ha detto portando il suo saluto – la realtà del volontariato è importante nel nostro territorio, noi come amministrazione siamo pronti a dare il nostro contributo”. Rispetto al futuro dell’ospedale e parlando del rischio di “tagli” ad alcuni reparti il primo cittadino è stato chiaro: “Auspico un segnale forte dalla Regione, nel decreto 80 è previsto il potenziamento della nostra struttura ma alla fine dobbiamo sempre fare i conti con carenze di personale e mezzi. Siamo l’ospedale più importante a sud di Roma, in estate c’è un’utenza di 3-400.000 persone, se ne deve tenere conto”.

COME CONTRIBUIRE

E’ possibile aiutare a raggiungere l’obiettivo dando un contributo all’ingresso dello stadio “Reatini” di Anzio dove sono disponibili le magliette celebrative dell’evento. Salvadanai sono posizionati in tutte le spiagge del territorio, inoltre sul gruppo facebook S7baseballmeeting ( https://www.facebook.com/S7Baseballmeeting?fref=ts) ci sono i riferimenti per versamenti sul conto corrente.

“L’auspicio è che l’obiettivo sia raggiunto in pieno – ha detto ancora la dottoressa Toselli – ma comunque vada intendo ringraziare a nome del nostro reparto il comitato per la scelta di raccogliere i fondi a nostro favore”.

“Ringrazio il Comune, l’Anzio baseball, la scuola di polizia di Nettuno, la Fibs, i giocatori che scenderanno in campo e gli sponsor – ha concluso Leonardi – senza l’apporto di tutti non si riuscirebbe a realizzare una cosa del genere”.

IL PROGRAMMA DEL 3 AGOSTO

Dal mattino “villaggio baseball” con gabbia di battuta

Ore 15 partita di baseball giovanile

A seguire esibizione Csc incontro danza Reggae Jam

Ore 18 partita Old Star Italia – Old Star Anzio-Nettuno

Durante l’incontro esibizione Marwey Danza

A fine partita spettacolo etnico Marwey Danza e assegnazione maglia San Francisco Giants Campioni del mondo World Series 2012

A seguire stand gastronomici

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto