Pelosi Liberation Front in arrivo al canile di Latina

Shares
La mascotte dei PLF

La mascotte dei PLF

LATINA – Si definiscono i “Pelosi Liberation Front” e stanno per arrivare a Latina. Domenica 19 ottobre (dalle 14 alle 15) è previsto il loro arrivo al canile di Latina in via Congiunte Destre, che li ospiterà prima che ripartano per il resto d’Italia a compiere la loro missione: donare tutto ciò che hanno raccolto, cibo e altro materiale utile per la cura e il mantenimento di 2000 cani e 700 gatti che vivono in 13 strutture nel Lazio, in Campania e in Abbruzzo.

“Si tratta di volontari davvero speciali – spiegano dall’organizzazione – disposti sempre a tutto pur di salvare e aiutare animali in difficoltà. Si spostano dal nord al sud dell’Italia con staffette incredibili, incontrano altri volontari di ogni città, caricano il camion di cibo, coperte e medicinali che la gente dona e ripartono con il loro carico di gioia, certi che potranno concretamente aiutare quei canili e quei gattili (di piccole-medie dimensioni) che operano senza alcuna sovvenzione o con contributi fissi (non ad animale) che spesso non bastano per venire incontro alle necessità di tutti gli animali ospitati”.

Prossima tappa dunque l’affollato canile di Latina gestito dall’Associazione Amici del Cane che sopravvive grazie all’aiuto del Comune, di diversi volontari (anche veterinari, comportamentisti, tosatori, ragazzi che passano il loro tempo libero con i cani, ecc.) e persone (e aziende come la Findus) che donano parte del cibo, ed è stato selezionato dal PLF.

COME NASCE PLF – Una coppia di Bologna (moglie e marito, Marco e Cristina), ha deciso di creare il movimento , la cui azione si concretizza in un tam tam di collaborazione tra gli amanti degli animali di tutta Italia. Il PLF non raccoglie fondi e non è costituita burocraticamente né bisogna tesserarsi per farne parte. Non sostituisce le associazioni né i volontari che con queste collaborano presso canili e gattili. Rappresentano una forza aggiunta a quanti già si prodigano per gli animali.

Questa 6°Victor-staffetta di solidarietà è dedicata all’orsa Daniza, abbattuta a causa di un intervento a dir poco scellerato per metterla in sicurezza.

Finora i risultati, tutti documentati con la massima trasparenza (come è loro consuetudine agire), sembrano far ben sperare in un netto successo. Sulla loro pagina facebook è possibile seguirne spostamenti e conoscere tutte le fermate intermedie presso i caselli autostradali dove da settembre si sono incontrati i volontari da Bologna verso sud. Domenica 19 termina l’iniziativa e saranno quindi nella nostra città molti dei volontari del PLF, e chi vorrà potrà conoscere direttamente la loro attività. Sarà anche possibile aggiungere il proprio dono per gli animali (sacchi di mangime, coperte, o altro). Appuntamento alle 14 presso il canile di Latina.

Per info: https://www.facebook.com/pelosiliberationfront/info

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto