politica

Articolo 1, il Movimento ora anche a Latina

Nelle prossime settimane al via la costituzione dei comitati

LATINA – “Parte anche in provincia di Latina Articolo 1 Movimento Democratico e Progressista con la costituzione del Comitato promotore composto da 12 membri espressione politica, territoriale e intergenerazionale della sinistra nella nostra provincia, che può contare sul contributo e l’esperienza dei compagni più anziani e l’energia e la passione dei compagni più giovani da investire per la costruzione ed il radicamento del movimento nei nostri territori”, rende noto il comitato pontino.

“Articolo 1 nasce dall’esigenza diffusa e condivisa di ridare un riferimento politico forte e credibile al popolo della sinistra democratica e progressista ripartendo dal basso, dai comuni piccoli e grandi, dove nelle prossime settimane saremo impegnati nella costituzione dei comitati locali con iniziative pubbliche di presentazione del Movimento, ascolto e radicamento, per la costruzione di un nuovo centro sinistra di governo a livello locale e nazionale.

Percorso che condurrà, entro breve, alla presenza organizzata in 20 comuni della nostra provincia, alla costituzione di un’assemblea provinciale ed alla conferenza programmatica provinciale prevista per fine giugno, passando per l’importante appuntamento della conferenza programmatica nazionale che si terrà i prossimi 19, 20 e 21 maggio a Milano.

Dopo il risultato del referendum è partito un processo costituente di un campo largo democratico, partecipato e plurale capace di valorizzare le numerose positive esperienze di governo civiche e di centrosinistra presenti sui territori, a partire dalla Regione Toscana, dalla Regione Lazio e da numerose altre realtà piccole e grandi presenti nel Paese, per la costruzione di un’alternativa reale e credibile.

Per questo serve costruire e radicare in tutte le comunità un campo di esperienze democratiche e progressiste legate ai valori costituzionali dell’antifascismo ed alla storia migliore della Repubblica, alle culture socialiste, liberali, cattoliche democratiche e ambientaliste, al mondo civico, dell’associazionismo e del volontariato ed alla grande mobilitazione di popolo.”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto