il progetto

Si chiamerà Casa della Vita la sala parto che Latina finanzia in Guinea Conakry

Mancano infissi e arredi, rush finale della Cucuas Onlus per raccogliere i fondi necessari

LATINA – Un altro bel balzo in avanti nella realizzazione della sala parto che i volontari dell’associazione benefica Cucuas Onlus di Latina stanno finanziando mattone dopo mattone in Guinea Conakry. Mancano ancora infissi e arredi, ma la struttura sanitaria ha già un nome: si chiamerà la Casa della Vita e un filo ideale la legherà al Giardino della Vita realizzato in Via Tuscolo. Le donne potranno partorire finalmente assistite, in un luogo protetto, aumentando le possibilità di sopravvivere.

Prima di venire in Italia, dove sta trascorrendo alcuni giorni, Suor Giovanna, la suora missionaria che riceve e amministra le offerte destinate alla sala parto, ha scattato l’ultima foto per documentare lo stato di avanzamento dei lavori. E’ un’opera corale, c’è chi mette a disposizione i fondi e chi le braccia: “Suor Giovanna mi ha raccontato senza nascondere un velo di commozione  –  racconta Bruno Mucci – che da tutti i villaggi arrivano persone che si mettono a disposizione per portare a termine questo importante progetto che qualcuno addirittura chiama ospedale. A volte sono trenta, quaranta volontari – mi ha detto – che si mettono a disposizione ma noi dobbiamo pensare al cibo, a farli mangiare, offrire loro anche un piatto di riso al giorno. Mi ha detto mille volte “grazie di cuore” e io per mille volte le ho risposto che siamo noi a ringraziare lei”.
La raccolta di fondi prosegue in vista dell’inaugurazione prevista per Natale.


2 Commenti

2 Commenti

  1. Irene Nasato

    Irene Nasato

    6 Luglio 2017 alle 9:02

    Queste cose mi piacciono molto

  2. jo

    6 Luglio 2017 alle 19:56

    Bisognerebbe farle in Italia…. tanto siamo messi peggio di loro!!!
    Ma forse qualcuno ci guadagna….!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto