l'incompiuta

Sopralluogo alla cittadella giudiziaria con Ministero e curatori fallimentari

Coletta: "Fare presto per restituire il bene alla città"

Shares

LATINA –  «Stiamo lavorando per gestire questa fase di transizione in attesa delle risposte del Ministero. L’obiettivo di quest’Amministrazione è arrivare alla realizzazione dell’opera per restituire un servizio alla città». Lo ha detto il sindaco di Latina Damiano Coletta  al termine del sopralluogo effettuato nell’ex cantiere della Cittadella Giudiziaria in abbandono da anni. Erano presenti anche il curatore fallimentare dell’impresa Santoboni, l’avvocatessa Enza Cassandro, il consulente tecnico della sezione fallimentare del Tribunale di Roma incaricato dal curatore, i rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e i responsabili dei Servizi comunali Lavori Pubblici e Patrimonio.

Il sopralluogo è servito a verificare  – si legge in una nota del Comune – lo stato di consistenza in cui versa l’immobile considerato il lungo periodo di sospensione dei lavori dovuto prima alla rescissione contrattuale, poi al fallimento della ditta aggiudicataria dell’appalto.

La corsa è per evitare che la struttura si deteriori ulteriormente rendendo impossibile poi un intervento di recupero,. Le parti concorderanno a breve un incontro “per attivare ogni utile iniziativa volta a restituire alla città un centro destinato ad ospitare una funzione particolarmente significativa e agli operatori della giustizia un luogo degno del loro ruolo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto