in Via Santa Maria Goretti

Latina, tragico fuori strada nella notte, muore una donna di 41 anni

Silvia Scapin era sola alla guida di una Lancia Musa che si è ribaltata più volte

LATINA – Tragico fuori strada nella notte in via Santa Maria Goretti, la strada che collega Latina a Nettuno.  Una donna di 41 anni, Silvia Scapin, che viaggiava da sola ed era alla guida della sua Lancia Musa, intorno alle 2,30, per ragioni in corso di accertamento da parte della polizia stradale di Aprilia, ha perso il controllo ed è finita fuori strada. L’utilitaria si è ribaltata più volte prima di fermarsi contro un muretto in cemento. L’impatto è stato violentissimo e nonostante i soccorsi e il trasporto in ospedale, l’automobilista  ha perso la vita. Sul posto nell’immediatezza dell’incidente è intervenuta un’ambulanza del 118. Poi, gli agenti della polizia stradale di Aprilia guidanti dal comandante Massimiliano Corradini, hanno svolto i rilievi per ricostruire la dinamica del sinistro.  La vittima, era nata a Latina ma risiedeva ad Aprilia. Secondo i primi accertamenti non ci sono altre auto coinvolte.

 

7 Commenti

7 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    5 Gennaio 2018 alle 9:51

    Iperterrita continua imperterrita la scia di sangue qui in Agropontino dove abbiamo le strade più pericolose D’Italia, ma nessuno fa nulla per metterle nella più massima sicurezza ed intanto c’è chi muore.

  2. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    5 Gennaio 2018 alle 9:53

    Imperterrita la scia di sangue continua imperterrita anche ndl Sud Pontino dove ci sono le strade più Sud pericolose D’Italia, ma nessuno fa nulla per metterle nella più massima sicurezza intanto c’è chi muore.

  3. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    5 Gennaio 2018 alle 9:57

    Non sono uno che prevede le cose tanto per dire succedono ma non importa nulla a me piace il cuore quando muore la persona umana in queste condizioni specie se la mi muore su di una strada che fa schifo al prossimo. Mentre c’è gente anche tra le istituzioni che se ne frega della gente che muore in queste condizioni se ne sono strafregati di ripristinarle di manutentarle le strade. Capito?.

  4. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    5 Gennaio 2018 alle 10:05

    Miei cari andate piano perché le strade del Sud Pontino e dell’Agropontino sono in condizioni da fare schifo al prossimo. Non date soddisfazioni a questi lucidi porci e maiali che si sono sbranati tutto all epoca anziché ripristinare tutte le strade del Sud Pontino e Dell’Algropontino i soldi furono finanziati non sono stati spesi nemmeno la metà se li sono sbranati e e le strade ad oggi sono in condizioni pessime su di un terreno paludoso assai umido ed in certi luoghi sei fortunato se c’è un lampione che ti fa luce. Per carità e amore di Dio andate piano perché oltre c’è il pericolo randagismo in Agropontino può essere che vi attraversa un povero amico a quattro zampe non sterilizzato perché si da il caso che si sono mangiati anche i soldi per sterilizzare tutti i randagi che sono rinchiusi in questi canili lagher. La A.S.L. canina chiede al comune di Latina dove sono finiti i due milioni di euro che ha dato per far sterilizzare gli amici a quattro zampe abbandonati ma qui su queste strade ci si può trovare di tutto mucche al pascolo in mezzo alla strada pecore al pascolo in mezzo alla strada cavalli da trotto in mezzo alla strada stiamo rovinati.

  5. Luciano Grigio

    Luciano Grigio

    5 Gennaio 2018 alle 10:17

    Nostradamus..

  6. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    5 Gennaio 2018 alle 13:51

    Non sono Nostradamus su queste strade di merda ho perso la mia migliore amica all’età di anni 21, il 20 Maggio 2001 non guidava nemmeno lei. LucianoGrigioLuciano tu sai quanti morti ci sono stati da prima durante e dopo il 2001 su queste strade di merda tanto che scrivi a vanvera? .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto