il provvedimento d'urgenza

Sperlonga, la polizia sequestra la discoteca Valle dei Corsari

La Procura: carenza delle condizioni di sicurezza e solidità della struttura

SPERLONGA – Scatta nela primo sabato di agosto, su disposizione della Procura della Repubblica di Latina, il provvedimento di sequestro preventivo della nota discoteca sulla Flacca, Valle Corsari. Motivo: “Carenza delle condizioni di sicurezza e solidità della struttura, oltre ad irregolarità relative ai requisiti previsti per i locali di trattenimento e pubblico spettacolo ex artt. 68, 69 ed 80 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza”.
L’attività di controllo, a questo e ad altri locali della provincia di Latina, era partita durante le festività pasquali, nell’ambito di un monitoraggio ad ampio raggio dei locali da ballo e in genere dei luoghi della movida,  controlli che  – spiegano dalla Questura di Latina – hanno riguardato ogni aspetto e in particolare il rispetto del Codice di Prevenzione Incendi e il Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro.

E’ così che la Valle Corsari è finita nel mirino:  la nuova gestione subentrata da circa tre anni alla precedente, regolarmente autorizzata, ha operato “modifiche allo stato dei luoghi non autorizzate e risalenti carenze relative alle dotazioni di sicurezza ed emergenza, specialmente, in caso di incendio e di evacuazione di massa della discoteca”. Il pensiero va ad episodi tragici verificatisi di recente proprio in Italia.
Dopo le indagini della polizia, la Procura della Repubblica di Latina ha emesso il provvedimento d’urgenza eseguito sabato a carico del noto locale all’aperto del Sud Pontino.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto