ad ottobre

Ninfa attrattore per Sermoneta, Cori e Norma: quattro giornate per visitarli abbinati

L'iniziativa coinvolge anche la strada dei vini e i ristoranti della zona

LATINA – Visitare il Giardino di Ninfa e insieme, con lo stesso biglietto, i monumenti principali di un comune lepino, scoprendone anche la cultura enogastronomica. Il Giardino di Ninfa, cresciuto negli anni come attrattore turistico,  vuole essere volano anche per il territorio. Ecco perché la Fondazione Roffredo Caetani che lo gestisce ha presentato oggi quattro aperture straordinarie (il 13, 20, 26 e 27 ottobre)  durante le quali, attraverso una prenotazione unica, e con lo stesso biglietto, sarà possibile visitare con una guida anche luoghi e monumenti storici di Cori, Norma e Sermoneta e poi fermarsi a mangiare prodotti tipici a menù fisso nei ristoranti della zona che hanno voluto aderire all’iniziativa. Una delle giornate è dedicata al vino, attraverso l’abbinamento con l’azienda Marco Carpineti scelta come tappa della Strada del Vino, dell’olio e dei sapori della provincia di Latina.

“Invitiamo i visitatori di Ninfa che sono sempre più numerosi, a guardarsi anche intorno, perché questo territorio è tutto da scoprire”, ha detto il presidente della Fondazione Roffredo Caetani Tommaso Agnoni che ha presentato oggi l’iniziativa nell’aula consiliare della Provincia con i sindaci Giuseppina Giovannoli, Gianfranco Tessitori e Mauro De Lillis.

ASCOLTA 

GLI APPUNTAMENTI – Si comincia domenica 13 con Giardino di Ninfa e Cori dove saranno aperti il complesso monumentale di Sant’Oliva, L’Oartorio dell’Annunziata, il tempio di Ercole, e sarà possibile visitare il Lago di Giulianello: “Da soli si va più veloci, ma insieme si va più lontano”, ha detto sottolineando l’importanza di collaborazioni come questa, il sindaco Mauro de Lillis.

Si va avanti domenica 20 ottobre quando l’abbinamento sarà con Sermoneta.  La visita del Giardino sarà animata dalla presenza di attori mentre in collina si potranno visitare oltre allo storico Castello Caetani, vicoli e piazze, il Museo Diocesano, il Museo della ceramica  e il complesso Monumentale di San Michele Arcangelo: “Stiamo parlando di marketing territoriale. Sermoneta – ha detto la sindaca Giovannoli –  è uno scrigno di bellezze che vanno messe a sistema con altre”.

A Norma è dedicata la giornata di sabato 26 che coinciderà anche con la 51° Sagra della Castagna. “La costa ha il mare, ma i Monti Lepini hanno altre peculiarità non meno belle che ogni anno vedono crescere il numero di visitatori”, ha detto il sindaco Tessitori. Le visite guidate a Norma comprenderanno il centro storico e il sito archeologico affacciato sulla pianura.

L‘ultimo appuntamento è per domenica 27 ottobre sul finire della vendemmia. Sarà l’azienda biologica Marco Carpineti presso la sua sede ad introdurre i turisti che avranno visitato Ninfa nel mondo dei vitigni e della produzione locale dei vini, con degustazioni e un brindisi finale in bottaia a base di Kius, lo spumante che ha reso famosa l’azienda nel mondo.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto