cucina

Anzio, la minestra dei pescatori diventa a marchio DE.C.O

Il piatto ha ottenuto il riconoscimento che protegge le tradizioni locali

ANZIO – La minestra dei pescatori del porto di Anzio diventa prodotto DE. C.O. a denominazione d’origine comunitaria. E’ arrivato dall’Anci il riconoscimento nato per proteggere le tradizioni  culinarie e i prodotti tipici locali e quello della costa di Enea decisamente meritava un posto.

“La minestra dei pescatori portodanzesi – è riportato nella descrizione della ricetta presentata all’Anci Lazio – viene preparata con brodo di mazzama, cioè tutte quelle tipologie del cosiddetto pesce povero presente nel mercato ittico locale. E’ un piatto prelibato, che si perde nella notte dei tempi, tipico della cucina popolare anziate”. Una serie di ristoranti che esporranno il marchio hanno aderito all’iniziativa di promozione dell’antico piatto che si terrà da domani dal 10 al 15 ottobre mentre l’adozione del marchio De.C.O.sarà ratificata a breve dal Consiglio Comunale di Anzio.

La presentazione domani, giovedì 10 ottobre, alle ore 11.30, presso il Ristorante Turcotto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto