danni ingenti

Messo in salvo il Veliero Signora del Vento

La Capitaneria apre un'inchiesta

(nella foto il veliero messo in salvo come si presenta dopo la mareggiata, con i due alberi di prua abbattuti)

GAETA – E’ stato messo in salvo il Veliero Signora del Vento travolto dall’ondata di maltempo che lo ha fatto disancorare dalla banchina del porto di Gaeta trascinandolo in mare dove si è arenato nella rada dei cantieri Italkfraft.  La nave scuola dell’Istituto Caboto è stata riportata dopo lunghe operazioni in banchina  e ieri per visionare i danni subiti è arrivato il direttore marittimo del Lazio, il Capitano di Vascello Vincenzo Leone che ha annunciato un’inchiesta per capire che cosa sia accaduto. Secondo i primi accertamenti  nella notte della tempesta,  l’ equipaggio a bardo ha lasciato l’imbarcazione quando si è rotta la diocittesima cima di ancoraggio per evitare che fossero messe a rischio vite umane.

Si attende intanto che l’imbarcazione possa raggiungere il cantiere dove saranno effettuati i lavori di riparazione. Ieri, alla presenza del comandante della Capitaneria di porto di Gaeta, Federico Giorgi e della Dirigente dell’Istituto Nautico, Maria Rosa Valente, il comandante regionale ha voluto fornire un quadro completo. La Nave rimarrà temporaneamente ormeggiata alla Banchina Cittadella, messa eccezionalmente a disposizione dal Comando marittimo sud  di Taranto.

il Comandante Leone, nell’esprimere la vicinanza della Guardia Costiera all’Istituto nautico, ha auspicato “di poter presto rivedere la Signora del Vento in navigazione, in quanto risorsa da tutelare nonché fondamentale strumento per la formazione degli studenti del nautico e per la diffusione della “Cultura del mare”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto