12 milioni

Latina, raccolta rifiuti a rilento dopo lo stop di Rida, ma arriva l’atteso mutuo per Abc

L'assessore Bellini: "Su stoccaggio in Via Bassianese chiesta relazione al management"

Shares

LATINA –  Arriva nel pieno del disservizio di raccolta dei rifiuti la notizia migliore degli ultimi 4 anni per Abc: la Cassa Depositi e Prestiti ha finalmente deliberato l’affidamento all’Azienda per i beni comuni di Latina di un prestito di circa 12 milioni di euro. Obiettivo fare finalmente partire il porta a porta nel recalcitrante capoluogo, ancora sotto il 30% di raccolta differenziata.

Mentre le polemiche legittime si fanno sentire perché allo stop di quattro giorni dell’impianto Rida di Aprilia, la ripresa della raccolta non è stata rapida come ci si aspettava e i marciapiedi sono ancora per larghi tratti invasi dalla spazzatura, arriva la buona notizia: “E’ in arrivo il mutuo grazie al quale sarà attivato il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” e saranno rinnovati mezzi e attrezzature per il servizio di igiene urbana –  spiega l’assessore Dario Bellini che si dice convinto che “la politica di portarsi avanti coi bandi si stia rivelando vincente e  ci permetterà di effettuare acquisti di nuovi mezzi e materiale in un tempo ridotto e di poter partire già da ottobre con il primo step del “porta a porta”.

Sull’accusa della Lega che ha parlato di bomba ecologica nel sito Abc dove sono stati stoccati rifiuti, Bellini rende noto di aver chiesto “al management di ABC una relazione dettagliata sull’accaduto. Il Comune ha sempre fissato come obiettivo prioritario la tutela del bene comune e, dunque, dei propri cittadini. E per questo chiediamo che venga fatta chiarezza il prima possibile”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto