5 agosto

Festival Pontino di Musica, musiche da film con il Quartetto Cellacchi

Il concerto al Circolo Cittadino di Latina

Shares

LATINA – Alcune delle più celebri colonne sonore per film italiani e americani, con un doveroso omaggio a Ennio Morricone, per il concerto di questo insolito quartetto formato da due giovani coppie di fratelli musicisti. E’ il nuovo appuntamento  del 56° Festival Pontino di Musica iniziato lo scorso 18 luglio con alcune dirette streaming dal Giardino di Ninfa e dal Castello Caetani e proseguito  con il primo concerto dal vivo a Latina lo scorso 24 luglio. Al Circolo Cittadino, presso la Sala Sante Palumbo mercoledì 5 agosto  alle 21.

“Protagonista una giovanissima nonché affiatatissima formazione cameristica, il Quartetto Cellacchi, due coppie di fratelli, nati fra Roma e Latina fra i tredici e i ventitré anni, cresciuti in un ambiente familiare di musicisti dove fare musica, e soprattutto musica d’insieme, è stata la scelta più naturale e stimolante per la loro crescita artistica”, raccontano dalla Fondazione Campus di Musica.

Quartetto Cellacchi al cinema, questo il titolo che i quattro musicisti hanno pensato per il loro concerto al Festival Pontino, dove eseguiranno alcune delle musiche per film che hanno segnato negli ultimi decenni la storia del cinema italiano e americano, rielaborate per questo insolita formazione dallo stesso Andrea Cellacchi. Il concerto non poteva che aprirsi con un omaggio a Ennio Morricone, di cui si ascolteranno alcune rielaborazioni da Il buono, il brutto e il cattivo, La Califfa, Mission (che valse a Morricone il Golden Globe) e Nuovo Cinema Paradiso. A Morricone seguirà Nicola Piovani, con La vita è bella, premio Oscar per la migliore colonna sonora per film nel 1999. Nella seconda parte, l’omaggio sarà invece al cinema americano, per grandi e piccini. Dalla musica di Schindler’s List e Jurassic Park di John Williams, a Il Signore degli Anelli di Howard Shore, Shrek di J. Powell – H. Gregson-Williams, Aladdin di lan Menken per chiudere con Il Re Leone di Hans Zimmer.

Riccardo Cellacchi, classe 1999, flautista vincitore del Premio Abbado 2015 e del Concorso “Severino Gazzelloni”, dal 2019 è Primo Flauto solista presso la Berner Symphonieorchester. Il fratello Andrea, il più grande dei quattro, è invece nato nel 1997 e a soli 22 anni, nel 2019, diventa Primo Fagotto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, vincendo anche il secondo premio (primo non assegnato), al prestigioso Concorso Internazionale dell’ARD di Monaco. Giulia invece è del 2004; violista già vincitrice di concorsi nazionali, è attualmente iscritta al corso accademico di I livello al Conservatorio di Latina nella classe di Antonio De Secondi. Mentre Davide, suo fratello più piccolo, nonché il più piccolo del Quartetto, è nato nel 2007; inizia lo studio del violoncello a 5 anni, si è imposto già in diversi concorsi nazionali, segue corsi e masterclass (anche quelli a Sermoneta), e attualmente studia con Giovanni Gnocchi alla prestigiosa Scuola di Musica di Fiesole.

Il Festival proseguirà con una serie di concerti dal vivo a partire da settembre; si darà a breve notizia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Giornalistica Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016 dalla Consultia Group S.r.l.

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
Agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto