cronaca

Gli studenti del Liceo Classico Alighieri occupano la scuola

La protesta era cominciata cinque giorni fa

LATINA  – Gli studenti del liceo classico Dante Alighieri di Latina hanno proclamato l’occupazione della scuola. I ragazzi che si sono radunati negli spazi comuni dell’edificio di Viale Mazzini e hanno invaso l’atrio Augusto. Protestavano da alcuni giorni per questioni che riguardano l’utilizzo dell’auditorium e della palestra dell’istituto, l’impossibilità di uscire in cortile a ricreazione, ma soprattutto lamentando una mancanza di dialogo e di risposte da parte della dirigente.

In un lungo documento hanno esplicitato le ragioni  della protesta che era cominciata cinque giorni fa con una serie di manifestazioni e scioperi bianchi. Oggi al suono dell’ultima campanella hanno deciso di non uscire da scuola. Al momento sono chiusi all’interno del plesso perchè i cancelli e la portineria sono stati chiusi così come disposto dalla dirigente che questo pomeriggio ha convocato in via straordinaria i consigli di classe “per discutere delle problematiche emerse nelle classi e cercare soluzioni condivise”. Un appello al dialogo che gli studenti considerano tardivo.

“Vogliamo andare a scuola, ma vogliamo farlo bene e questo comportamento da parte della dirigenza, non è adeguato”.

Probabile a breve l’intervento della Polizia.

FARE LATINA – Il dipartimenti giovani di Fare Latina solidarizza con i ragazzi: “Abbiamo assistito in questi giorni allo sciopero degli studenti del Liceo Classico Dante Alighieri, durante il quale hanno esposto problemi e criticità quali la mancanza di spazi, strumenti, comunicazione, occasioni di formazione e disagi relativi al pendolarismo, ai trasporti e alle entrate scaglionate. Gli studenti, dopo aver richiesto al dirigente ripetuti momenti di dialogo e confronto, sono ora passati alla fase della proposta, sviluppando un piano serio e articolato di soluzioni in merito ai problemi sopracitati. “Non vogliamo scissioni, vogliamo collaborazione ed essere presi in considerazione nell’avanzamento, non solo della nostra scuola, ma anche delle modalità di gestire il futuro dell’istruzione.” Condividiamo pienamente queste parole degli studenti e come Dipartimento giovani di Fare Latina riteniamo sia necessario che tutti si assumano la responsabilità di dare delle risposte serie, concrete e attuative ai problemi presentati. Durante un incontro avuto con i rappresenti d’istituto del Liceo Classico, abbiamo sottolineato la necessità di risolvere la situazione attraverso il dialogo. Le istituzioni devono farsi carico di rendere realmente attuativo il diritto allo studio.  È  per questo motivo che ci rendiamo disponibili a contribuire alla convocazione di un tavolo urgente in cui si possa dialogare con le istituzioni preposte. Ci mettiamo a completa disposizione affinché i ragazzi, che stanno dimostrando consapevolezza e serietà, possano avere al più presto un incontro istituzionale in cui tutte la parti sociali siano ascoltate: Sindaco, Assessore all’istruzione, delegati provinciali e rappresentanti dei genitori. Certi, che solo con la via del dialogo costruttivo si possano raggiungere risultati concreti”, affermano Alessandro Gargani e Shada Vitali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto