PRESA LA BANDA DEI BANCOMAT
Da Latina e Sezze, colpivano a Roma: 33 furti

Shares

bancomatLATINA – Hanno messo a segno 33 colpi a sportelli bancomat di Roma.  In manette sono finiti in sei, tutti moldavi e un romeno tra i 20 e 30 anni, che avevano base tra Latina, Sezze e Priverno accusati di associazione a delinquere finalizzata al furto aggravato. I colpi sono stati messi a segno nei quartieri di Bravetta, Monteverde, Gianicolense, Centocelle, Prati e Tuscolana. La banda agiva sempre in differenti istituti di credito, scegliendo in particolare gli sportelli bancomat isolati e agendo soprattutto nel fine settimana quando gli istituti sono chiusi e con il metodo del cash trapping che – hanno spiegato i carabinieri – si aggiunge a quella della clonazione e sfrutta una tecnica elementare ma subdola perché l’alterazione dello sportello non risulta visibile. Secondo gli investigatori la banda ha commesso colpi per 10mila euro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto