L'atto sull'albo pretorio

Latina, il Centro commerciale Globo va al Comune. Pubblicata l’ordinanza

Il Comune avvia la procedura per la demolizione dell'immobile e per l'acquisizione del terreno all'Ente

planimetria-globoLATINA – Dovranno sospendere ogni opera, non potranno disporre del terreno (un’area di oltre 32mila metri cubi), né dell’immobile che doveva ospitare il Centro Commerciale Globo. E’ stata pubblicata oggi l’ordinanza comunale che impone ai proprietari del lotto, alle società e ai professionisti che hanno seguito le pratiche e il progetto, la futura demolizione a spese proprie della costruzione realizzata al km 69,900 della Pontina a Borgo Piave e oggetto di sequestro da parte del Nipaf della Forestale. La ragione è  quella già emersa dagli atti d’inchiesta della Procura: la costruzione in variante si fonda su titoli non validi ed è dunque abusiva. L’intera proprietà passerà inoltre al Comune di Latina, acquisita al patrimonio dell’Ente.

Il dirigente dei settori urbanistica e lavori pubblici del Comune di Latina, l’architetto Giovanni Della Penna ha firmato l’ordinanza di sospensione che, qualora non revocata entro i prossimo 90 giorni, porterà Giancarlo Piattella, amministratore unico della Mimosa Park, l’architetto Luca Baldini (fra l’altro uno degli indagati nell’Operazione Olimpia), Nicola Di Nicola, amministratore unico della Cosmo, l’architetto Fiorella Abbenda, la progettista Alessandra Gibbini, e le società Coger e Bnp Paris Lease Group Leaseing Solutions all’obbligo di provvedere alla demolizione, pena la denuncia all’autorità giudiziaria.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto