scuole

Latina, confronto Comune-dirigenti scolastici per rilanciare la collaborazione

Pochi rispondono all'appello. Tra i temi: impianti sportivi, manutenzioni e rete culturale

LATINA – Il Comune di Latina ha chiamato a raccolta i dirigenti scolastici che guidano gli istituti comprensivi della città. A rispondere all’appello sono stati in cinque: Roberta Venditti per la Frezzotti-Corradini, Claudia Rossi per la Volta, Leotta per Via Tasso, Maria Cristina Martin per l’Emma Castelnuovo,  Cherubina Ramacci della Giuliano e in volata è arrivata, Marina Aramini del XII  IC Borgo Faiti (impegnata in Commissione consiliare). In tutto, circa la metà degli attuali in servizio.

L’incontro si è svolto questa mattina, con gli assessori Emilio Ranieri, Felice Costanti e Antonella Di Muro che hanno messo sul tavolo alcune questioni: prima di tutto la riqualificazione degli impianti sportivi delle scuole; poi, e naturalmente, la manutenzione degli edifici; quindi, la promozione culturale, e infine, ma non ultima, la questione sempreverde del dimensionamento scolastico le cui novità hanno generato di recente più di qualche polemica. Su questo punto, l’assessora Di Muro ha invitato i presidi a prendere parte al tavolo tecnico che ha ripreso i lavori.

PALESTRE E CAMPI DA GIOCO – Per quanto riguarda il primo fronte, il Comune ha annunciato la sua partecipazione all’Avviso pubblico “Sport e/in movimento” della Regione Lazio per il Palaceci, il pallone tensostatico in via dei Mille. Ma l’avviso  – è stato spiegato – è aperto anche alle istituzioni scolastiche che potrebbero approfittarne per risistemare gli impianti di illuminazione, i tabelloni, o gli spogliatoi invecchiati a servizio di campi, palestre e strutture sportive scolastiche. I tempi sono molto stretti, ma varrebbe la pena di lanciarsi nella progettazione visto che si tratta di risorse per  scuole che sono a stecchetto da tempo. La data di presentazione delle domande è stata i prorogata, ma scadrà comunque il 31 gennaio.

«Le scuole – ha sottolineato l’Assessore allo Sport Costanti – possono cogliere quest’opportunità che andrà ad aggiungersi agli interventi di manutenzione previsti comunque dall’Amministrazione. Gli istituti sono chiamati a coprire il 20% delle spese per l’attuazione del progetto, il restante 80% sarà a carico della Regione. Per sostenere questi costi i dirigenti potranno anche attingere ai contributi erogati dal Comune per la piccola manutenzione». Un bando che potrebbe interessare tutte le scuole, e in particolare, l’Ic Corradini che si presenta alle iscrizioni quest’anno con la novità,  evidentemente graditissima, dell’indirizzo sportivo.

MANUTENZIONE – Per l’Assessore al Decoro, Manutenzioni e Patrimonio quello di oggi è stato soprattutto un incontro conoscitivo. “Con i dirigenti scolastici  – ha spiegato Ranieri  – ho voluto fare il punto sullo stato di salute delle scuole comunali, sui lavori completati, sui prossimi da realizzare”. E ne ha ricevuto in cambio una lista della spesa: segnalazioni di criticità e richieste di interventi prioritari.

LA RETE CULTURALE – Ma il Comune vuole anche creare una rete culturale tra le scuole e i servizi comunali per attività da realizzare congiuntamente. “Tra i percorsi educativi individuati e condivisi – si legge in una nota del Comune – la promozione della lettura e la conoscenza storica del territorio attraverso la fruizione del patrimonio documentario presente in biblioteca, dei beni artistici e archeologici raccolti nei musei o sparsi sul territorio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto