di e con Angela Iantosca

#NOISTIAMOCONMARCO 

La solidarietà degli studenti al giornalista Omizzolo

Sto collaborando con i ragazzi che curano Il Classico Giornale, il blog del Liceo Alighieri di Latina. Due settimane fa hanno conosciuto Marco Omizzolo e il suo lavoro di sociologo e giornalista esperto di caporalato e di agromafie, uno che combatte in prima persona. Marco è stato minacciato, la sua auto nuova, vandalizzata da sconosciuti alcuni giorni fa a Sabaudia. Non era la prima volta. Ho pensato quindi di cedere questo spazio agli studenti, per far recapitare a Marco il loro messaggio…

LATINA – Ciao Marco,

due settimane fa ci siamo visti a Bella Farnia e ci hai raccontato del caporalato, dello sfruttamento dei lavoratori, della dignità rubata.

Abbiamo visto il degrado al quale sono costretti.

Abbiamo visto la vicinanza fisica ma non umana della gente per bene, quei dieci passi che separano due realtà diverse ma che coesistono spesso nell’indifferenza di chi pensa di avere più diritti.

Abbiamo incontrato Gurmukh e alcuni esponenti della comunità Sikh e siamo stati accolti come fratelli.

Poi, abbiamo saputo delle minacce che hai subito ancora una volta.

Un atto che non ha riguardato solo te.

Quella violenza l’abbiamo subita tutti noi. Ancora di più ora che ti conosciamo.

Per questo sentiamo il dovere di dirti che non sei da solo in questa lotta che vivi tutti i giorni.

Che il tuo lavoro, soprattutto in questo momento, è ancora più importante.

Noi abbiamo ascoltato le tue parole due settimane fa.

Oggi tu ascolta il nostro sostegno!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto