dal 24 al 31 agosto

Il collettivo 148 di Latina in trasferta per Gulìa Urbana con i grandi street artist

In Calabria per l'8° edizione dell'evento di valorizzazione degli spazi urbani dismessi

LATINA – Dopo aver realizzato il murales di via IV Novembre a Latina nell’ambito del progetto POST, il Collettivo artistico urbano “148” di Latina parteciperà all’8° edizione del progetto Gulìa Urbana per la valorizzazione del territorio urbano attraverso la street art che si terrà dal 24 al 31 agosto in Calabria, nelle cittadine di Mangone, Rogliano e Parenti in provincia di Cosenza. All’evento organizzato da Rublanum, sono stati invitati 13 artisti tra cui Cheone, autore del murales di Via Cattaneo in cui sono stati immortalati gli sguardi di Borsellino e Falcone: “Un’opera meravigliosa donata alla città di Latina e capace di scuotere gli animi delle persone”, dicono i promotori di POST.
Il  collettivo 148, formato da Zoto, Otaf e Oniric, negli ultimi anni ha sperimentato la sua arte non solo in Italia ma anche in Europa, Spagna e Portogallo, e ora, per la seconda volta, contribuirà con la sua arte alla valorizzazione del territorio calabrese. “Tre ricerche artistiche e tre stili diversi che hanno appassionato la popolazione che li ha ospitati nella scorsa edizione”, spiegano da Rublanum sottolineando come Latina in questo modo riesca a portare il suo nome oltre i confini regionali, con l’arte.
Una trasferta che permette ai tre pontini di entrare a contatto con importanti artisti di fama Internazionale visto che tra gli ospiti di questa 8° edizione del Gulìa Urbana figurano: Dimitri Taxis, Kraser, Cheone, Tony Gallo, Luca Ledda, Psiko, Boogie, Trols, Punch311 e Zeta.
“Auguriamo un sincero in bocca a lupo ai nostri concittadini”, dicono i curatori di POST.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto