in via andromeda

Latina, la Corte di Giustizia Europea deciderà sulla confisca della casa in cui vive Antonio Ciarelli

La riunione è fissata per oggi

LATINA  – Sarà la Corte di Giustizia Europea a pronunciarsi sullo sgombero di un immobile di Via Andromeda in cui vivono alcuni membri della famiglia Ciarelli, in particolare il capostipite Antonio. Accade perché l’uomo è affetto da problemi di salute e così anche le due donne che abitano nella stessa casa e nessuno dei tre avrebbe una soluzione abitativa alternativa.

Lo sfratto forzoso avrebbe dovuto essere eseguito il 3 ottobre scorso, ma pendente il giudizio, la Questura di Latina ha deciso di attendere il pronunciamento dei giudici europei davanti ai quali è stata impugnata la confisca dell’intero patrimonio del clan che da molto tempo è citato nel Rapporto sulle Mafie nel Lazio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto