a numero chiuso

Chiesa, tornano le Messe da lunedì, la Diocesi di Latina spiega le regole

Don Falcone: "Inchino per la Pace, Comunione il momento più delicato"

LATINA Accessi contingentati in Chiesa da lunedì 18 maggio quando  – superata la chiusura imposta dalle norme di contenimento del Covid-19  – sarà nuovamente possibile andare a Messa e prendere i sacramenti.

La Diocesi di Latina fa chiarezza e in un video pubblicato anche sui social spiega ai fedeli quali sono i comportamenti da adottare: gli accessi saranno contingentati e il numero di fedeli sarà  misurato con un contapersone da collaboratori parrocchiali; si farà l’inchino per scambiarsi il segno della Pace al posto della stretta di mano; le offerte saranno raccolte in punti fissi, sono state aumentate le distanze tra i banchi, ci sarà gel igienizzante,  obbligatorio l’uso della mascherina e niente capannelli per salutarsi neanche all’esterno della Chiesa.

La parte più delicata sarà la Comunione come ha spiegato il vicecancelliere vescovile don Gianmarco Falcone: “Il sacerdote si igienizzerà le mani, poi indosserà mascherina e guanti che saranno a loro volta igienizzati, quindi distribuirà l’ostia ai fedeli che saranno in fila ma distanziati fra di loro”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto