3 maggio

Sahaja Yoga, tre eventi per meditare on line

Anche Latina si attiva per sciogliere le tensioni interiori restando nelle proprie case

LATINA – Latina parte attiva nelle iniziative programmate in occasione del 50esimo anniversario del metodo Sahaja Yoga, partner ufficiale dell’Unesco Center For Peace. In Italia sono tre iniziative gratuite on line per permettere a tutti di sperimentare alcune tecniche di meditazione e sciogliere le tensioni interiori restando nelle proprie case. A organizzare è l’associazione di promozione sociale Sahaja Yoga italia.

Il primo incontro on line è previsto domenica 3 maggio alle 18,30, quando si terrà una meditazione guidata in diretta streaming sul canale YouTube SahajaYogaIT. L’esperienza non richiede posizioni o abbigliamento particolari: basterà stare comodamente seduti e seguire le semplici tecniche proposte, per provare a raggiungere assieme uno stato di benessere a livello fisico, mentale, emozionale e spirituale. A seguire sarà disponibile online sul sito Sahajayoga50.org il percorso esperienziale interattivo “Una Madre per tutti”, alla scoperta di Shri Mataji Nirmala Devi (India 1923 – Italia 2011), che ha sviluppato nel 1970 il metodo Sahaja Yoga.

Martedì 5 maggio alle 12 sarà quindi la volta di Connettiti Ora, flashmob internazionale che riunirà migliaia di persone da tutto il mondo per sperimentare insieme uno stato di armonia e pace interiore. L’iniziativa si svolgerà sul canale YouTube di Sahaja Yoga Italia. Il 5 maggio uscirà inoltre nelle librerie il volume Sahaja Yoga, la via spontanea alla Realizzazione del Sé, pubblicato da Rizzoli (edizioni Bur), una selezione di dodici discorsi pubblici tenuti da Shri Mataji Nirmala Devi su un totale di oltre quattromila conferenze svolte in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni consultare la la pagina Facebook SahajaYogaItalia o scrivere a: info@sahajayoga.it .

“La meditazione – spiegano gli organizzatori – è uno stato di profonda quiete mentale pervaso da una sottile gioia interiore, in cui si è completamente immersi nel presente ma allo stesso tempo perfettamente consapevoli. Non si tratta quindi di una fuga dalla realtà, ma di un potente strumento per conoscere e migliorare se stessi, portando anche un cambiamento positivo nella società. Secondo le parole di Shri Mataji Nirmala Devi: In noi sta la pace, la bellezza, la gloria del nostro essere. Non possiamo cercarla fuori, dobbiamo andare dentro”.

Perchè il 5 maggio? Da quel giorno, nel 1970, dopo una profonda meditazione sulla spiaggia di Nargol, in India, Shri Mataji Nirmala Devi ha avviato quella che puà essere considerata una “rivoluzione” nel campo della spiritualità: risvegliare a livello di massa l’energia interiore presente in ogni essere umano, nota in sanscrito come Kundalini e considerata in Oriente appannaggio di pochi. Ha quindi viaggiato in tutto il mondo donando gratuitamente la possibilità di accedere a questa esperienza, che prende il nome di “Realizzazione del Sé”. E’ nata così una tecnica di meditazione unica, oggi praticata da milioni di persone: “Sahaja Yoga”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto