la novità

Labrador di salvataggio sulla spiaggia di Sperlonga: Eros e Blu danno spettacolo

Il sindaco Cusani: "Aumentiamo la sicurezza di chi sceglie il nostro mare". Gasbarri della Sics: "Felici di contribuire"

Shares

SPERLONGA – Li hanno ribattezzati “gli angeli del mare a quattro zampe”, sono i labrador della Scuola Italiana Cani Salvataggio in servizio sul litorale di Sperlonga grazie ad un progetto con il Comune. Ieri il debutto nella postazione di sicurezza con la coppia Eros e Blu, due giovani labrador miele e nero che hanno dato spettacolo sulla Spiaggia dell’Angolo di Sperlonga, decisamente tra i più belli della Riviera D’Ulisse, tra il Porto turistico e la Grotta di Tiberio. Alternandosi con i loro colleghi addestrati al salvataggio in mare, resteranno a Sperlonga nei mesi di luglio e agosto “per aumentare  – spiegano dall’Ente – il livello della sicurezza in mare e sulla spiaggia, in ausilio e affiancamento ai presidi di sicurezza balneare tradizionali”.

I bagnini degli stabilimenti, la Protezione Civile comunale, le Unità Cinofile Sics, con la supervisione e il coordinamento della Guardia Costiera lavoreranno in sinergia: “Siamo molto felici del nostro ingresso nel dispositivo di sicurezza di Sperlonga, una delle perle del Tirreno, da anni Bandiera Blu. Siamo convinti che, grazie alla disponibilità del Comune e ai già alti standard dei servizi messi a disposizione, ci siano tutti gli elementi per lavorare bene e conseguire ottimi risultati”, ha commentato Roberto Gasbarri, Responsabile SICS Area Centro-Meridionale che abbiamo avuto ospite questa mattina a Radio Immagine

“Il ruolo dei cani non è solo quello di salvare vite in caso di pericolo, ma anche di svolgere un’azione di sensibilizzazione tra i bagnanti al rispetto degli animali e in genere della natura”, ha spiegato l’esperto. 

 ASCOLTA

Per il Sindaco di Sperlonga, Armando Cusani: “Garantire sicurezza e tranquillità agli ospiti delle spiagge e del mare di Sperlonga è da 24 anni (bandiera blu FEE) una priorità. Il mare nostrum è attraente e affascinante per tutti ma a volte con vento e correnti nasconde delle insidie che mettono a rischio la vita delle persone. È necessario fare sempre di più e meglio per evitare che una vacanza si trasformi in una tragedia. Avere la possibilità di aumentare i livelli di sicurezza della balneazione con la presenza del più fedele amico dell’uomo è per noi motivo di grande soddisfazione. Ancor più sostenere lo sforzo, il lavoro, la passione dei volontari della Scuola Italiana Cani di Salvataggio. È emozionante vederli in azione un unicum inscindibile tra uomo ed animale, una perfetta sintonia che vale la pena di osservare anche in addestramento”.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto