erano a 6 metri di profondità

Nel mare di Circeo trovate altre tre anfore antiche

I reperti recuperati dal carabinieri subacquei

Shares

SAN FELICE CIRCEO – Si è aperta nel modo migliore l’estate 2020 sul fronte delle scoperte subacquee. Dopo il ritrovamento una settimana fa di un’anfora di fattura spagnola su un fondale a nove metri di profondità, il mare di San Felice Circeo restituisce altri reperti antichi, tutti in buono stato di conservazione.

Le condizioni meteomarine e le correnti stanno portando alla luce oggetti rimasti nascosti dalla sabbia per millenni. E’ il caso delle tre anfore recuperate giovedì dai carabinieri subacquei su indicazione della Sovrintendenza Archeologica delle province di Frosinone, Latina e Rieti. Erano a sei metri di profondità e secondo gli esperti sono pezzi di epoca romana, due dei quali mancanti del collo, tutti al di sotto del metro di lunghezza. Di questi uno ha grande valore, risalente all’ultimo secolo A.C. . I reperti sono stati consegnati al Comune di San Felice Circeo per il costituendo Museo Subacqueo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto