in radio con noi

Aggrediscono due anziani, i cittadini li segnalano al 113: arrestati

Il Questore Spina: "La rete con la gente funziona. E abbiamo studiato le zone di caccia"

LATINA – Due aggressioni di cui sono rimasti vittime due anziani, il primo in piazza Moro, l’altra, una donna,  a poca distanza dall’ospedale civile di Latina, non hanno lasciato indifferenti i cittadini di Latina. Gli autori delle due azioni, due ragazzi nordafricani di 18 e 20 anni, sono stati arrestati dalla Volante anche grazie alle telefonate dei passanti che li hanno descritti al 113, segnalandone gli spostamenti. Avevano prima colpito un ottantenne, trattenendolo per le braccia e rapinandolo del portafogli, mentre ignaro si godeva un po’ di sole su una panchina; poi avevano tentato di scippare un’anziana.

“In quello che è accaduto ieri c’è un doppio elemento di positività –  ha sottolineato il Questore di Latina Michele Spina –  Da una parte cittadini che hanno chiamato il 113 segnalando la posizione dei due  aggressori e dall’altra, cittadini che non sono rimasti indifferenti, sventando il secondo episodio. Sono la cosiddetta cittadinanza attiva alla quale ci rivolgiamo chiedendo di essere nostra alleata, di segnalarci quello che vedono per consentirci un intervento più tempestivo. E vediamo che la rete sta funzionando”.

“Stiamo anche applicando un sistema di analisi dei reati che avvengono in città, perché i reati predatori, scippi, rapine, furti, generalmente sono commessi da delinquenti seriali che nel loro modus operandi tendono a ripetere i reati in alcuni giorni particolari, in alcune fasce orarie e in precise “zone di caccia”. In queste aree viene rinforzata la sorveglianza in maniera specifica, per disinnescare queste azioni criminali. Ma l’aiuto dei cittadini è importante”.

Ne abbiamo parlato in radio con il Questore Spina

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto