le indagini

Auto speronata e pestaggio, secondo arresto per il finto incidente alle porte di Latina

L'episodio a luglio in Via Campovivo alle porte del capoluogo

LATINA – Speronato con l’auto su strada Campovivo alle porte di Latina e spinto fuori strada poi picchiato a calci e pugni un 56 enne di Aprilia era finito al San Camillo di Roma in condizioni gravissime. Era il 29 luglio e che non si trattasse si un semplice incidente  stradale era apparso chiaro sin da subito alla Polizia stradale di Aprilia intervenuta per i rilievi. Le indagini –  che avevano portato all’arresto di  un 40enne di Nettuno accusato di tentato omicidio  – hanno avuto ora un’ulteriore solta e sabato 2 gennaio un 51enne di Nettuno è stato arrestato e posto ai domiciliari con la stessa accusa. Secondo la ricostruzione degli investigatori della Polstrada di Aprilia e di Roma, aveva partecipato all’azione e al successivo pestaggio per poi fuggire prima dell’arrivo della polizia sul luogo dell’incidente. Gli viene attribuito un’ulteriore fatto grave, un’aggressione con un coletllo.

Nel corso delle indagini sono stati effettuati anche controlli amministrativi sulle attività e società di vendita auto che fanno capo alle persone coinvolte nella vicenda.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto