si cambia

Porta a porta, Latina al via. Il direttore di Abc, Ascoli : “I cittadini credano in noi, vinceremo la sfida”

Cinque mastelli faranno da "contatore". Chi ha il giardino può richiedere la compostiera

LATINA – Lunedì comincerà la distribuzione dei nuovi contenitori alle famiglie di Latina per le quali è imminente la partenza del servizio porta a porta. Il capoluogo arriva in ritardo alla sfida, ma ci arriva, e lo fa con questi numeri: 110 nuovi mezzi, 350mila contenitori arrivati nella sede aziendale della Abc, 30 nuovi assunti e 15 milioni di euro spesi per avviare il nuovo sistema di raccolta differenziata, inizialmente per 20mila cittadini, pari a circa 10mila utenze, a Latina Scalo, Borgo Piave, Faiti e San Michele poi, via via, fino a raggiungerne 60mila (20mila per ogni trimestre dell’anno), dai borghi al centro città.

“Ora la parola passa ai cittadini che ne saranno i veri protagonisti. Confido che la città di Latina risponda prontamente a questo nostro nuovo modello”, spiega il direttore di Abc Silvio Ascoli che ha illustrato in una conferenza stampa il lavoro e il sistema al quale abituarsi. Per due settimane dal momento del via, però, funzioneranno sia il vecchio che il nuovo sistema, poi i cassonetti stradali spariranno.

I MATERIALI – La prima cosa da fare per gli utenti più smart sarà scaricare la app Junker che legge i codici a  barre dei materiali e indica come e dove conferirli nel caso si abbiano dubbi o non si sia molto esperti (come sembrerebbe suggerire la bassa percentuale di raccolta differenziata raggiunta da Latina).

I MASTELLI – Ciascuna famiglia disporrà di cinque mastelli: carta, plastica e metalli, vetro, secco non riciclabile e umido e, se vorrà, perché ha figli piccoli, anziani non autosufficienti (o magari cani) potrà richiedere un ulteriore contenitore per i pannoloni e le traverseCambia il colore associato alla carta e alla multimateriale: il giallo indicherà il secchio di plastica e metalli, mentre l’azzurro la carta, sul modello adottato dall’Europa. Chi ha il giardino, sia in campagna che in centro città, potrà chiedere la compostiera per l’umido, per produrre in autonomia concime per il proprio verde.

IL CODICE DEI CONTENITORI – Al momento della consegna dei kit, sarà anche assegnato alla famiglia un codice Tg Rfid che trasmette via radio dati ai mezzi e al sistema informativo aziendale in modo che il contenitore diventi di fatto una sorta di “contatore” (come avviene già per luce, acqua e gas): “Il rifiuto non viene pesato, ma si contabilizza l’operazione di svuotamento e per questo si suggerisce di conferire il contenitore solo quando è pieno”. In questo modo si aggiornerà anche il database delle utenze e si potrà arrivare in futuro alla tariffa puntuale che premierà gli utenti più virtuosi.

ORARI E FREQUENZE – Il mastello si espone nelle giornate indicate da un calendario che l’utente riceverà al momento della consegna dei contenitori da parte di incaricati di Abc minuti di tesserino che non chiederanno danaro. Si potrà conferire nelle zone ad alta densità abitativa il secco 2 volte alla settimana, l’umido 3 volte; plastica e metalli 3 volte, carta 1 volta alla settimana e lo stesso per il vetro. La frequenza si dirada, ma i contenitori saranno più grandi, se si abita in zona di campagna (sempre secondo il calendario personalizzato per zone). Il conferimento avverrà  dalle 20 della sera precedente alle 6 del mattino del giorno di ritiro.

SUPPORTO – Gli utenti saranno supportati e aiutati anche con video, eventi, campagne nelle scuole, attraverso un numero verde e due punti di ascolto a Latina Scalo e nella sede di Abc.

“Per dare forza al messaggio chiederemo aiuto agli ambienti sportivi, perché ci aiutino a fare sensibilizzazione. Serve il contributo di tutti, ma sono sicuro che questa sfida i cittadini di Latina vogliono vincerla”, ha detto l’assessore all’Ambiente Dario Bellini.

“Cominciamo la raccolta, che vuol dire che abbiamo seminato e ancora prima bonificato. Questa è la conclusione di un lungo percorso che abbiamo fatto. Bisognerà pensare anche alla fase dello smaltimento dei rifiuti ed è per questo che ho affidato a due tecnici, il geologo Massimo Amodio e il geometra e ambientalista di Pontinia, Giorgio Libralato, un parere tecnico sul sito di stoccaggio per inerti proposto dalla conferenza dei sindaci sula Migliara 45. Solo un parere tecnico ci suggerirà la scelta migliore”, ha detto in conclusione della presentazione del servizio il sindaco, Damiano Coletta.

Alla conferenza hanno partecipato i vertici di Abc, il presidente Gustavo Giorgi, la voce presidente Angela Verrengia e il consigliere Giuseppe Ibello.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Giornalistica Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016 dalla Consultia Group S.r.l.

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
Febbraio: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto