l'ordinanza

Latina, Piazza Dante e Piazza Silvio D’Amico chiuse nel fine settimana dalle 16 alle 22: “Troppi assembramenti”

Il sindaco di Latina ha condiviso la decisione con il Prefetto Falco

LATINA – I ragazzi la chiamano La Conca, il grande parcheggio di Piazza Silvio D’Amico che costeggia il Mercato annonario a pochi passi da Parco Falcone e Borsellino. Un luogo di ritrovo che di recente è apparso sempre più frequentato, troppo frequentato, forse anche perché in centro città, ma defilato alla vista. Vi si radunano decine e decine di giovani, assembrati e spesso senza mascherina. E lo stesso accade in Piazza Dante. Così, con ordinanza, dopo aver condiviso la decisione con il Prefetto Maurizio Falco, il sindaco di Latina Damiano Coletta ne ha disposto la chiusura nel fine settimana: da venerdì  16 e poi per il 17 e 18 aprile 2021, dalle 16 alle 22. “Risparmiati” per ora Piazza del Quadrato e il parcheggio di fronte all’ingresso laterale del Liceo Classico dove però, nel week end, la sorveglianza sarà aumentata.

Il provvedimento si è reso necessario – spiegano in una nota dal Comune –  considerato il perdurare della situazione di emergenza sanitaria, per impedire la diffusione del Covid-19 con riguardo alle zone di spontanea aggregazione ed evitare assembramenti che compromettano il rispetto del distanziamento sociale e interpersonale.

«Siamo in una fase particolare della pandemia – ha dichiarato il Sindaco Damiano Coletta – e non possiamo permetterci di abbassare la guardia proprio ora che si intravede una luce in fondo al tunnel. Questo periodo è determinante e l’obiettivo è quello di contenere al massimo il numero di contagi che purtroppo a Latina non è ancora stabilmente in fase calante. Ci sono alcune zone della città che sono particolarmente frequentate dai giovani nelle ore del tardo pomeriggio e con le altre istituzioni abbiamo scelto di dare un segnale ponendo delle limitazioni mirate allo stazionamento in questi due luoghi, una decisione condivisa al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Capisco il desiderio di tornare a vivere la socialità da parte della gioventù latinense, è legittimo. Ma non è ancora il momento di lasciarsi andare e di abbassare le difese. Davanti a noi c’è ancora un pezzo di strada da percorrere, probabilmente è l’ultimo miglio, ma dobbiamo affrontarlo con attenzione e senso di responsabilità. Ricordiamoci sempre che affollarsi in luoghi pubblici con altre persone è un elemento di rischio da non sottovalutare».

In altre zone ritenute sensibili, come ad esempio Piazza del Quadrato, nei fine settimana si procederà a una intensificazione dei controlli.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto